A pranzo un panino ma…con calma!

I ritmi quotidiani sempre più elevati, spingono molti a pranzare sempre di più al bar o in trattoria. Un trammezzino, una pizza o un panino veloce, significano introdurre molti più grassi del dovuto, arrivando poi a sera con un appetito così marcato da incoraggiarci a mangiare davvero di tutto e in quantitativi spropositati. Ma come trasformare quella che sembra un’abitudine sbagliata in un gesto apprezzabile dal punto di vista nutritivo? Innanzitutto, bisogna capire se il tipo di pasto introdotto ha un numero di calorie che sono commisurate rispetto agli impegni pomeridiani, che possono essere di natura manuale o intellettuale.

Nel primo caso, ci possiamo concedere anche qualche caloria in più mentre nel secondo caso, quando si svolge ad esempio il classico lavoro da ufficio, meglio mantenersi sul leggero. Bene i carboidrati e le proteine un pò meno i grassi. Prediligiamo il panino artigianale rispetto alle merendine confezionate, che sono molto più caloriche e ricche di grassi idrogenati.

Se poi si sceglie il trammezzino, la pizza o il panino non è detto che non si possano mangiare le verdure: alcune versioni prevedono infatti, ingredienti quali insalata, rucola, melanzane, peperoni e altri tipi di ortaggi e verdure molto saporite e nutrienti. Altro escamotage per rendere il nostro panino ancora più salutare: prima di arrivare, spesso affamati a cena, facciamo un’ altra breve pausa mangiando magari un altro panino, magari più piccolo, o una barretta ai cereali oppure, se vogliamo mantenerci leggeri un semplice yogurt.

In questo modo arriveremo la sera a casa, senza qualla fame spropositata che ci spinge a lanciarci su primi o secondi piatti grassi e calorici. E per quanto riguarda la frutta? Ricca di vitamine e minerali, dovrebbe essere introdotta anche a pranzo ma se il canonico panino non la prevede, lo possiamo accompagnare con un succo o una spremuta, così da compensarne la carenza oppure rimandare l’appuntamento con mele, pere, agrumi e kiwi la sera a cena. Soprattutto d’estate sono l’ideale per non andare a dormire stressati e appesantiti.

Un consiglio dei nutrizionisti: non mangiare il panino in fretta ingurgitandolo in pochi minuti. Non solo per motivi legati al galateo, ma anche per ragioni che riguardano la salute: è fondamentale affrontare questo pasto seduti comodamente, gustandolo con molta lentezza. Eviteremo così la produzione di succhi gastrici, adrenalina e insulina, in eccesso a cui si va incontro quando si mangia troppo velocemente.

Potresti leggere anche :

Non ci sono articoli correlati.


Copyright © 2013 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica