Cellulite: tutto quello che dobbiamo sapere

Sono 14 i milioni di donne che ne soffrono in Italia. E’ un fenomeno che colpisce in maniera trasversale e non risparmia proprio nessuno stando alle statistiche; l’ 80% infatti, ha un’età compresa tra i 16 e i 60 anni. Parliamo ovviamente della nemica numero uno di noi donne, la Cellulite che in genere si deposita soprattutto sulle gambe. La cellulite in sostanza, è un’ alterazione del microcircolo, a carico del sistema linfatico. Stasi linfatica, fattori ormonali e genetiche, ma anche fattori secondari come l’assunzione di farmaci specifici ed obesità, sono le cause che determinano questa problematica. Ciò spinge il grasso a depositarsi soprattutto sulle gambe ma anche su altri punti specifici del corpo, come addome, fianchi, braccia.

Ma questo disturbo colpisce solo le donne in sovrappeso? Assolutamente no. Non è detto, che una ragazza molto giovane, in perfetta forma, non ne possa ugualmente soffrire. Non a caso, gli esperti la definiscono una patologia “democratica” proprio perchè può colpire più soggetti: quelli che hanno un peso nella norma, che fanno sport, che stanno perennemente a dieta e così via.

Purtroppo il fenome è legato a una questione genetica. Ciò vuol dire che se siamo geneticamente predisposte abbiamo molte più probabilità di altre, a combattere contro la “buccia d’arancia”. La Cellulite è però una malattia che riguarda soprattutto le donne; gli uomini ne sono meno interessati, per questioni costituzionali e genetiche.

Oltre alle cause di tipo genetico, ci sono anche fattori aggravanti che possono peggiorare la situazione. E riguardano la dieta giornaliera che se scorretta, non ci dà di certo una mano a combattere il disturbo. Ad esempio se mangiamo cibi troppo salati, grassi e calorici, come salumi, formaggi, fritti non aiutiamo certo il nostro fisico a dire basta ai cuscinetti di grasso. Anche condurre una vita sedentaria, indossare tacchi troppo alti (o troppo bassi), gli abiti molto stretti, il fumo e lo stress.

Esistono diversi stadi della Cellulite: 1) edematoso, quando si presentano molti gonfiori; 2) fibroso, con formazione di micrnodi; 3) e 4) stadi avanzati in cui i noduli si ingrandiscono e diventano macronoduli, aumentando anche di numero. E’ a questo punto che sulla pelle compaiono i buchini, con il cosiddetto “effetto a materasso”.

Come correre ai ripari? Utilizzare creme specifiche, contenenti sostanze drenanti e anticellulite, come carnetina, ananas, caffeina  è fondamentale. Ma ovviamente questi prodotti non fanno miracoli. L’automassaggio può essere d’aiuto applicando la mattina la formula in gel, che si assorbe più in fretta e la sera, la crema più grassa e corposa. E’ possibile rivolgersi anche all’estetista e ricorrere alla mesoterapia o al linfodrenaggio. Per combattere la lassità dei tessuti, ci sono poi tecniche più moderne come la radiofrequenza o il laser, invasivo o meno invasivo.

Potresti leggere anche :

    Tutto quello che volete sapere sul…Fard Tutto quello che volete sapere sul…Fard
    Deve riprodurre, donando un finish naturale, quel colorito rossiccio che spunta sulle guance in momenti particolari della giornata. Quando ci accaldiamo, dopo lo jogging ad esempio, oppure quando... 
    Cellulite: cosa dobbiamo sapere Cellulite: cosa dobbiamo sapere
    E’ un problema che affligge soprattutto le donne che le escogitano davvero tutte per combatterla. Parliamo ovviamente della cellulite, inestetismo che riguarda la cattiva circolazione... 
    Crampi: quello che si deve sapere Crampi: quello che si deve sapere
    Un dolore inaspettato, intenso che sembra logorarci il piede piuttosto che il polpaccio. I crampi, che colpiscono improvvisamente i muscoli soprattutto durante periodi singolari come la gravidanza,... 
    Gli alleati contro la cellulite Gli alleati contro la cellulite
    La cellulite è un problema che riguarda la maggior parte delle donne. A provocarla può essere un’alternativa del microcircolo sanguigno che determina un accumulo di liquidi negli arti... 
    Tutto sulle occhiaie e sui correttori Tutto sulle occhiaie e sui correttori
    Svegliarsi al mattino e specchiandosi, notare il viso tempestato da imperfezioni, non ci fa cominciare la giornata proprio col piede giusto. Quello delle occhiaie è un problema che affligge... 

Copyright © 2013 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica