Tutto quello che volete sapere sul…Fard

Deve riprodurre, donando un finish naturale, quel colorito rossiccio che spunta sulle guance in momenti particolari della giornata. Quando ci accaldiamo, dopo lo jogging ad esempio, oppure quando ci troviamo in un locale pieno di gente e ci concediamo un cocktail, le guance prendono colore e ci conferiscono quell’aspetto salubre che molte vorrebbero sempre avere. Parliamo del fard, detto anche blush grazie al termine inglese utilizzato dalle guru del make-up sul web, e che è entrato di diritto nel linguaggio di noi tutti.

La regola fondamentale per utilizzare al meglio questo tipo di prodotto è questa: cercate sempre di scegliere un fard del colore che più si avvicini al vostro incarnato di pelle. L’errore che più facilmente si commette su questo argomento, è infatti quello di farsi ammaliare dalle tante nuances colorate e vistose, che ci propone il variegato mondo della cosmetica.

Se non riuscite ad individuare la tonalità che fa per voi ricorrete a questi escamotage: datevi un pizzico oppure tenete per circa 30 secondi del ghiaccio sulla guancia, fino a quando non diventerà rossa. Quello sarà il colore che grazie all’utilizzo del fard dovrete ottenere! Per una pelle molto pallida, l’ideale è scegliere un blush rosa antico molto tenue mentre per una pelle medio chiara, prediligiamo un rosa albicocca o pesca invece se abbiamo un fototito olivastro, il nostro fard dovrà essere mattone chiaro o color ambra. A meno che, non siate reduci da una lunga vacanza al mare, e la tintarella non vi abbia regalato una pelle scura e ambrata, l’ideale è utilizzare un colore che sia sui toni del pesca o del rosa, preferibilmente opaco, se avete qualche rughetta da camuffare.

I fard satinati che contengono perlescenze, che riflettono la luce solare, sono infatti più adatti alle giovanissime che hanno una pelle compatta e priva di imperfezioni, frutto dello scorrere inesorabile del tempo. Molto dipende anche dal tipo di maquillage che volete realizzare; se desiderate un trucco sofisticato e vistoso, potete osare un pò di più scegliendo un fard di un tono più scuro rispetto al vostro colorito di pelle.

Ovviamente per ottenere un effetto piacevole, il consiglio importante resta quello di creare un’ottima base uniformante, applicando un fondotinta, un correttore e una cipria, per fissare il tutto. Se partite da una base sbagliata, perchè avete utilizzato prodotti dalle texture e dalle tonalità che non si amalgamano perfettamente al vostro tipo di pelle, o li avete applicati utilizzando i pennelli meno adatti, quando andrete ad sfumare il vostro fard, è molto probabile che l’esito non sarà dei migliori.

Spesso quando si applicano fondotinta troppo corposi e grassi su una pelle tendenzialmente mista, spalmandoli in maniera errata, succede infatti che il fard successivamente applicato, va a formare delle chiazze sulle gote, che creano un effetto molto sgradevole. Che sia compatto, in polvere libera, in crema o in gel, il fard va sempre dosato nel modo giusto, senza eccedere. Il suo compito, insieme alla terra, è quello di scolpire e di delineare i tratti chiave di viso, grazie al cosiddetto contouring che sfrutta la tecnica dei chiaro/scuri.

Potresti leggere anche :

    Cellulite: tutto quello che dobbiamo sapere Cellulite: tutto quello che dobbiamo sapere
    Sono 14 i milioni di donne che ne soffrono in Italia. E’ un fenomeno che colpisce in maniera trasversale e non risparmia proprio nessuno stando alle statistiche; l’ 80% infatti,... 
    Peeling con acido glicolico: cose da sapere Peeling con acido glicolico: cose da sapere
    Gli effetti degli alfaidrossiacidi sulla nostra pelle erano conosciuti anche nell’antichità. Cleopatra utilizzava il latte d’asina per illuminare e distendere la pelle così come... 
    Crampi: quello che si deve sapere Crampi: quello che si deve sapere
    Un dolore inaspettato, intenso che sembra logorarci il piede piuttosto che il polpaccio. I crampi, che colpiscono improvvisamente i muscoli soprattutto durante periodi singolari come la gravidanza,... 
    Il fard e la forma del viso Il fard e la forma del viso
    Il fard è uno strumento fondamentale per illuminare ed esaltare alcune zone focali del viso. Comunemente il viso è considerato “perfetto” se la sua forma si avvicina all’ovale.... 
    Tutto sulle occhiaie e sui correttori Tutto sulle occhiaie e sui correttori
    Svegliarsi al mattino e specchiandosi, notare il viso tempestato da imperfezioni, non ci fa cominciare la giornata proprio col piede giusto. Quello delle occhiaie è un problema che affligge... 

Copyright © 2013 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica