Casa Pulita: le materie prime naturali

Prima che si affacciasse la prospettiva di una società industriale basata sul consumismo di massa, gli uomini sono riusciti a vivere per decenni in condizioni igieniche, che oggi sono inconcepibili. Non c’erano tutti quei prodotti destinati alla cura della persona e della casa eppure si sopravviveva lo stesso. Questo non vuol dire che il progresso tecnologico sia da denigrare, visto che ha garantito numerosi benefici nella nostra vita quotidiana.

Eppure i nostri avi riuscivano a mantenere la casa pulita e ordinata, anche con soluzioni semplici, tra l’altro molto più economiche. Alcuni prodotti chimici realizzati a livello industriali, inoltre sono spesso dannosi per l’ambiente, mentre alcune materie prime, semplici da reperire, non solo non inquinano ma danno risultati ugualmente soddisfacenti ed efficaci.

Ma vediamo quali sono queste soluzioni che dobbiamo conservare sempre in dispensa per igienizzare e pulire al meglio la nostra abitazione. Al primo posto c’è la cosa più semplice che potremo immaginare: l’acqua. Il solvente basilare, utilizzato dalle aziende come principale ingrediente, per realizzare ogni tipo di detergente. L’acqua deve però essere utilizzata con parsimonia, e per evitare gli sprechi ecco qualche suggerimento:

- Laviamo le stoviglie riempendo una bacinalle di acqua bollente e mettendole in ammollo. In seguito risciacquiamo, ma chiudendo il rubinetto ogni volta che si strofina, per evitare inutili dispersioni;
- Teniamo sempre pronte spugne e detersivo, prima di procedere;
- L’acqua utilizzata per lavare le stoviglie e verdure, può essere utilizzata per innaffiare le piante;
- Usiamo dei riduttori perchè un getto forte eroga fino a 20 l di acqua al minuto mentre riducendo la pressione, si limita il flusso e gli eventuali sprechi.

Anche il perossido di idrogeno, comunemente conosciuto come acqua ossigenata, può essere utilizzata per l’igiene della casa. Esso infatti rappresenta un ottimo sbiancante e candeggiante, ma va usata con molta attenzione perchè tende ad associarsi facilmente con altre molecole e a scolorire. Conserviamola a temperatura ambiente e non agitiamola prima dell’uso.

C’è poi il comunissimo alcol denaturato, che secondo la legge, deve contenere il 95% di alcol etilico e il 5% di additivi. Può essere utilizzato per detergere e disinfettare, superfici preferibilmente dure come specchi, vetri o sanitari. Essenco un solvente etereo, che cioè evapora e si asciuga rapidamente senza la necessità di essere risciacquato, Può essere utilizzato da solo, quando si desidera igienizzare senza produrre schiuma, oppure aggiunto ad altre soluzioni, come acqua e sapone di marsiglia per disinfettare e sgrassare superfici solide come piastrelle, lavello e sanitari.

Ma il re delle pulizie per eccellenza resta lui, il bicabornato di sodio. Non irrita la pelle, si scioglie in acqua e non inquina oltre a garantire la rimozione di cattivi odori e un’azione agienizzante e sgrassante. Il bicarbonato è davvero molto versatile:

-può essere impiegato per pulire il frigorifero, la scarpiera o il forno, superfici che hanno anche bisogno di un’azione deodorante, come quella effettuata da questo prodotto;
- può essere polverizzato sui tappeti o nelle lettiere dei gatti per assorbire sporco e cattivi odori;
- se miscelato con un pò di acqua e qualche goccia di limone, diventa una pasta che può essere utilizzata per lavare le stoviglie;
- si può aggiungere all’acqua per lavare le verdure e rimuovere eventuali tracce di pesticidi;
- aggiunto allo spazzolino può essere impiegato per sbiancare i denti.
Un consiglio: essendo idrofilo, ovvero assorbendo l’umidità, affinchè non si rovini l’ideale è conservarlo in un barattolo con chiusura ermetica.

Potresti leggere anche :

    Fare a casa i detergenti per le pulizie: ricette Fare a casa i detergenti per le pulizie: ricette
    Pulire e detergere la casa non deve precludere la possibilità di utilizzare sostanze completamente naturali. Per le ecobio addicted, è impensabile ricorrere a detersivi aggressivi per la pelle,... 
    Marmellata fatta in casa: regole da seguire Marmellata fatta in casa: regole da seguire
    In tempi di crisi aumenta sempre di più la percentuale di chi sceglie di preparare a casa, pane, dolci e conserve. Facile e veloce da realizzare, anche la marmellata rappresenta una delle preparazioni... 
    Vivere Eco: facciamo i detersivi a casa Vivere Eco: facciamo i detersivi a casa
    Con una maggiore attenzione sull’ambiente e sul risparmio, sono diventati sempre più numerosi quelli che scelgono di fare una spesa consapevole, preferendo i detersivi ecologici ed eco... 
    Pulizie della casa: come ordinare gli attrezzi Pulizie della casa: come ordinare gli attrezzi
    Quello della casalinga è un vero e proprio lavoro perchè gestire e mantenere in ordine una casa non è un compito così facile come si pensa. Oggi parliamo di come mantenere in ordine gli... 
    Arredare casa scegliendo il colore giusto Arredare casa scegliendo il colore giusto
    Per scegliere il colore più adatto all’arredamento della nostra casa, partiamo dalle regole base. Il famoso Cerchio di Itten, ci aiuta a capire quali colori stanno bene tra loro e quali... 

Copyright © 2013 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica