Make-up e imperfezioni: i Correttori

Lo utilizziamo per minimizzare occhiaie e borse, ma anche macchie e brufoli che determinano discromie e irregolarità di spessore e che vanno camuffate, per riequlibrare i volumi e uniformare l’incarnato. Parliamo ovviamente dell’irrinunciabile correttore che possiamo trovare in versione liquida, compatta, matita o in polvere. La prima è un’emulsione particolarmente adatta al contorno occhi e alle zone sensibili, che può essere anche in versione satinata, utilizzata come illuminante per dare visibilità ad alcuni punti del viso come zigomi, fronte e mento. Alla seconda categoria appartengono i correttori più pastosi, particolarmente coprenti e indicati per coprire aree più critiche come brufoli e macchie evidenti.

Se invece siete pratiche e amate le matite, in commercio sono presenti anche i correttori in versione matitone, colati racchiusi in astuccio di legno, che ci consentono di coprire in modo mirato le piccole imperfezioni come brufoletti, piccole macchie ma anche per definire il contorno labbra.

Infine, abbiamo i correttori minerali in versione polvere libera che consentono di coprire ma in maniera più leggera, per chi non ha grandi imperfezioni e desidera un effetto naturale, per lo più usati dai cultori dell’ecobio-cosmesi. Per camuffare la meglio i nostri difetti, oltre alla texture e al livello di coprenza dobbiamo conoscere anche il colore.

Iniziamo dalla base, quindi dai colori primari ovvero il giallo, il rosso e il blu. La combinazione di questi tre colori, ne genera altri, definiti secondari che sono il verde, l’arancio e il viola. Secondo la teoria dei colori, il bianco e il nero sono dei “non colori” che consentono di creare ombre e luci sul viso.

A noi interessano i colori complementari, cioè quelli che nel cerchio cromatico risultano opposti e che se si sovrappongono si annullano a vicenda. Le discromie del viso possono essere rosse o viola. Le prime si correggono con il correttore verde perchè questo colore è complementare al rosso mentre le discromie viola/blu si minimizzano con il correttore giallo/arancio perchè questo colore è complementare al blu.

Le discromie rosse possono essere rappresentate dalla couperose o dagli angiomi, la cui intensità determina il tipo di correzione che andremo ad effettuare. Se sono lievi potete coprirle anche con un fondotinta coprente utilizzando meno correttore. Per le forme di couperose molto marcate e gli angiomi, è d’obbligo utilizzare i colori complementari molto coprenti, stendendo sia primer di colore verde che fondotinta e correttori dalla texture corposa e coprente.

Per coprire i brufoli, l’ideale è utilizzare un correttore compatto, non troppo grasso, che tende ad aderire bene alla pelle. Questo perchè il sebo tende a spostare il prodotto, nel corso della giornata e se utilizzassimo fondotinta e correttori molto liquidi e poco coprenti, andremo solo ad impasticciare ulteriormente la pelle. Per quanto riguarda le imperfezioni violacee come lividi o vene evidenti, che possono essere camufatte ricorrendo ai colori complementari.

Stendendo correttori in colori caldi come l’arancio o il beige caldo, dal sottotono aranciato riusciamo a camuffare queste discromie senza alcun problema. Ci sono poi aree del viso caratterizzate da ipercromia, determinata da eccesso di melanina, come quando si presentano macchie scure sulle guance o nella zona baffetti.  Questo tipo di discromia presenta al suo interno una pigmentazione grigiastra, che va minimizzata ricorrendo ad un correttore aranciato.
Per camuffare desquamazioni (come herpes)  e cicatrici, bisogna prima disinfettare ed idratare a fondo queste zone per poi truccarle utilizzando dei correttori verdi, se sono presenti dei rossori o viceversa aranciati.

Potresti leggere anche :

    Base trucco occhi: a voi la scelta Base trucco occhi: a voi la scelta
    Per ottenere un trucco che duri nel tempo non basta semplicemente utilizzare i prodotti giusti. Certo, in commercio ci sono ombretti o blush più pigmentati di altri, ma se dobbiamo indossare... 
    Trucco e imperfezioni da correggere: ecco come Trucco e imperfezioni da correggere: ecco come
    Alzi la mano, la donna che almeno una volta nella vita, non si è svegliata con occhi gonfi e occhiaie in bella mostra? Ma come fare per camuffarle? Molte donne evitano di applicare il fondotinta... 
    Tutto sulle occhiaie e sui correttori Tutto sulle occhiaie e sui correttori
    Svegliarsi al mattino e specchiandosi, notare il viso tempestato da imperfezioni, non ci fa cominciare la giornata proprio col piede giusto. Quello delle occhiaie è un problema che affligge... 
    Camuffare le imperfezioni nel modo adeguato Camuffare le imperfezioni nel modo adeguato
    Ogni volto presenta delle imperfezioni più o meno accentuate che, per ottenere un trucco omogeneo vanno ritoccate. Tutte queste piccole discromie della pelle per essere minimizzate devono confrontarsi... 
    Correttori: per minimizzare borse ed occhiaie Correttori: per minimizzare borse ed occhiaie
    Per rimuovere le discromie della pelle, un grande alleato è il correttore. Esso può essere utilizzato sia prima di stendere il fondotinta che nello step successivo. Nel primo caso, ci tornerà... 

Copyright © 2013 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica