Galateo del Divorzio. E la separazione si alleggerisce

Lasciarsi con stile. E’ questa l’ultima novità che arriva direttamente dal Regno Unito, in cui è stato lanciato il primo galateo dei divorzi. Ma andiamo con ordine. Chi non ricorda una delle scene memorabili del film “L’Ultimo bacio?” Parliamo di quella in cui Sabrina Impacciatore e Giorgio Pasotti, sono una coppia in crisi, annientata dalla noia e dalla mancanza di brio. Di solito si comincia proprio così: all’inizio sembra tutto piatto, tanto che uno dei due, generalmente la donna, prende l’iniziativa e decide di rompere per poi arrivare a litigare per ogni cosa, quando il divorzio è sempre più vicino.

Del resto, in Italia sulla scia del mondo occidentale e degli Stati Uniti in testa, si registra ogni anno una crescita vertiginosa delle seprazioni. Le unioni che sfociano in un fallimento amoroso e dunque nel divorzio sono state nel 2012 sono aumentate del 30-40%. Con la differenza che nel nostro paese la legge prevede che ci vogliono almeno 3 anni per arrivare al divorzio, e solo nel caso in cui siano d’accordo entrambe le parti.

Non come in Francia, nel Regno Unito o in Germania dove dirsi addio, è più facile e veloce. Saranno i tempi snervanti dei tribunali e la lentezza inspiegabile della burocrazia, ad esacerbare il legame già scricchiolante tra ex coniugi infelici. Sta di fatto che le vendette, le ripicche e le parole al vetriolo sono sempre all’ordine del giorno, soprattutto perchè si tratta di persone che si conoscono molto bene; si ha così gioco facile poichè conoscendo i punti deboli dell’altro è molto più semplice attaccarlo e andare a segno.

Ecco quindi che se al capolinea una coppia apparentemente inossidabile, ci arriva a causa della noia, accade che a un certo punto lo scontro arriva in trincea, generando una guerra dei Roses senza fine. E allora ci hanno pensato gli inglesi a stilare un elenco di  strategie da mettere in atto, per vivere la separazione con serenità. Dopo il galateo del perfetto gentlemen, adesso arriva il galateo del divorzio felice. Ma quali sono i suggerimenti da seguire in questi casi?

Punto primo. Meno sincerità e più ipocrisia. Evitate di lasciarvi andare ad emozioni incontrollate e cercate di fare buon viso a cattivo gioco. La seconda regola consiste nel rimanere in buoni rapporti con i parenti di lei/lui in modo da poter ricorrere a loro, nel caso in cui le cose precipitino. Una “buona parola”, affidata alla sorella o all’amica del cuore, torna sempre utile. La terza cosa da fare è mantenere la calma. Non fate scenate, soprattutto davanti a parenti ed amici. Infine, smettetela di trascorrere le giornate a parlare con gli amici, limitandovi solo ad elencare quanto è cattivo il vostro ex partner. Parlando del vostro ex come di un mostro, non solo rischiate di annoiare l’interlocutore, ma anche che le vostre parole arrivino alla fonte, innescando la sua ira e di conseguenza altre liti e scontri.

Potresti leggere anche :

    Trucco da matrimonio: il galateo dice… Trucco da matrimonio: il galateo dice…
    Ogni donna ha i suoi gusti e le sue preferenze quando si parla di make-up. Ma se il trucco va adeguato ad un contesto e ad una situazione particolare come un matrimonio, esistono delle regole... 
    Le emozioni e il rischio di divorzio Le emozioni e il rischio di divorzio
    Sebbene il tasso dei divorzio in Italia e nel mondo si sia stabilizzato seppur su cifre molto alte, il “rischio” che aumenti è cresciuto vertiginosamente. In particolare a partire... 
    L’ affidamento condiviso dei figli nella separazione L’ affidamento condiviso dei figli nella separazione
    Quando i coniugi giungono alla conclusione che sia meglio separarsi , la parte forse più dolorosa è quella dell’affidamento dei figli e delle norme che regoleranno il loro rapporto su... 

Copyright © 2013 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica