Flash Mob: dal web alle piazze per ballare

E’ il nuovo fenomeno del momento ed è frutto di un tam tam che mobilita centinaia e centinaia di persone, soprattutto giovani, che si danno appuntamento nelle piazze per divertirsi. Ragazzi sorridenti e gioiosi, con in mano l’ultimo modello di iPhone, ballerini improvvisati che cantano o giocano dandosi battaglia a colpi di cuscino. Parliamo ovviamente del Falsh Mob, che in Italia e precisamente a Roma ha riunito lo scorso 10 ottobre ben 30mila giovani che hanno ballato sulle note del rapper Sud Coreano Spy.

Si sono riuniti tutti a Piazza del Popolo, organizzando il tutto via web. Secondo la psicologa Anna Maria Casale si tratta di un fenomeno incoraggiato dalla voglia di fare gruppo: “I giovani sono mossi dal desiderio di aggregazione. In una società sempre più tecnologica, dove i rapporti diretti vengono meno, c’è di nuovo la voglia di stare insieme”. Un ballo che fa bene al morale piuttosto che un rito propiziatorio per esorcizzare il futuro che le nuove generazioni non vedono certo roseo.

Ma anche l’esigenza di essere i protagonisti di un movimento che coinvolge una folla di individui, dove non conta più il singolo ma la massa. Intervistati dopo l’evento, molti ragazzi hanno ammesso di aver deciso di partecipare perchè mossi dalla curiosità ma anche dal forte desiderio di fuggire dalla routine quotidiana. Una realtà fatta di lavoro precario e di scuole sempre meno attrezzate, che di certo non li incoraggia a tenere duro e a credere nei sogni.

Ma cosa vuol dire, nello specifico, il termine flash mob? Dall’inglese, questa parola è stata introdotta nel 2003 e significa darsi un appuntamento lampo in un luogo pubblico. Se si ha uno slogan in mente o una coreografia da eseguire tutti insieme, può rivelarsi una bella occasione per divertirsi e conoscere nuova gente. Tutto grazie agli accordi presi sui social network, che consentono di comunicare in tempo reale, e sfornare idee nuove che hanno anche lo scopo di essere protagonisti anche solo per un giorno, stupire il pubblico per poi svanire di nuovo nel nulla.

Potresti leggere anche :

    Gli uomini che non piacciono alle donne Gli uomini che non piacciono alle donne
    Abbiamo già parlato di quanto l’uomo possa essere spaventato dalla donna che presenta un certo tipo di caratteristiche. Paradossalmente il timore che un uomo può invece suscitare in... 
    Memoria e dieta: no alle calorie in eccesso Memoria e dieta: no alle calorie in eccesso
    La salsa sull’arrosto, il cornetto con il cappuccini, un pezzetto di cioccolata. Chi non ha mai ceduto alle piccole tentazioni a tavola? Eppure bisognerebbe fare attenzione. Non solo per... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica