Le emozioni positive e l’incidenza delle malattie

Sono sempre più numerosi gli studi che avvalorano l’ipotesi che ansia, collera e risentimento possono influire negativamente sulla salute mentale e fisica dell’individuo che diventa suscettibile a diverse malattie. La depressione rallenta e ostacola la guarigione aumentando il rischio di decesso, soprattutto quando ci troviamo di fronte a patologie particolarmente gravi. Se è possibile tranquillamente affermare che la sofferenza cronica di tipo psicosomatico è deleterea e tossica, è ugualmente appurato che le emozioni positive, quindi opposte, possono svolgere un effetto tonificante.

Ciò non vuol dire che provare sensazioni positive, come l’allegria e l’armonia interiore, porta automaticamente alla guarigione, ma può migliorare il decorso della patologia. Secondo alcune indagini realizzate in particolare dall’Università di Washington, si tratta di piccoli cambiamenti quasi impercettibili, che però possono fare la differenza accelerando la guarigione del paziente. Il prezzo del pessimismo, in termini di salute mentale e fisica, è dunque altissimo.

Stando ad uno studio effettuato su uomini che erano stati vittima di attacco cardiaco, valutati a 8 anni di distanza dall’evento, si verificò quanto la predisposizione mentale a guardare il futuro con positività, poteva fare la differenza. Su 50 uomini sopravvissuti, dei 25 pessimisti ne erano deceduti ben 21 mentre della restante parte, che affrontava la vita con ottimismo e positività, ne erano venuti a mancare solo 6.

Ovviamente le variabili da considerare sono anche altre, ma di certo elementi quali l’apertura al prossimo, la speranza, il sorriso e la voglia di vivere sono fondamentali per rendere migliore la qualità della vita. Ci sono alcuni esperti chre sostengono che il pessimismo è causa della depressione, o comunque una concausa. Chi non guarda con fiducia al futuro tende a scoraggiarsi facilmente, a trascurarsi, a condurre una vita sedentaria e spesso a isolarsi dagli altri. Abitudini che possono influire negativamente anche sullo stato di salute fisico.

Potresti leggere anche :

    Bioenergetica: dialogo tra corpo ed emozioni Bioenergetica: dialogo tra corpo ed emozioni
    Corsa ai regali, appuntamenti e cenoni, ma anche voglia di stare in famiglia, di prendersi una pausa dagli affanni quotidiani: il periodo natalizio costituisce innegabilmente un’eccezione,... 
    Le emozioni e il rischio di divorzio Le emozioni e il rischio di divorzio
    Sebbene il tasso dei divorzio in Italia e nel mondo si sia stabilizzato seppur su cifre molto alte, il “rischio” che aumenti è cresciuto vertiginosamente. In particolare a partire... 
    Alimentazione: il ruolo delle vitamine Alimentazione: il ruolo delle vitamine
    Le vitamine sono composti organici con struttura molto diversa tra di loro. L’appartenenza al gruppo non è infatti dettata da una struttura chimica simile, bensì dalla comune funzione... 
    L’oroscopo delle 9 stelle L’oroscopo delle 9 stelle
    Il paese del Sol Levante, del crisantemo e dei samurai, parlando di oroscopi ha in serbo una delle sue sorprese: un sistema astrologico fondato sull’armonia tra cielo e terra e sul magico... 
    L’ emicrania colpisce il 2 % delle donne, ed è solo un tipo di mal di testa L’ emicrania colpisce il 2 % delle donne, ed è solo un tipo di mal di testa
    Pochi sanno che l’emicrania è solo uno dei ben sette tipi di mal di testa che si classificano attualmente e colpisce circa il 2 % della popolazione femminile. L’emicrania colpisce... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica