Fashion Week a Parigi: sfilano Valentino e Chanel

Il fondatore ne è certo. Dopo aver venduto il marchio al Qatar (per la cifra record di 700 milioni di euro!) è cambiata solo la gestione ma non lo stile unico. Grazie al grande amore che la moglie dello sceicco Hamad bin Kahlifa al Thani, ha per la maison italiana, il brand Valentino ha preservato i suoi tratti caratteristici che sono la raffinatezza e la tradizione. Qualità che c’erano tutte alla sfilata di presentazione, in occasione della Fashion Week parigina, della collezione primavera/estate 2013. Un pret-a-porter elegante, dal savoir faire tradizionale, che strizza l’occhio alla Roma del Neorealismo con abiti che ricordano un pò le grandi del cinema come Anna Magnani e Sivana Mangano.

Ma che però di povero non hanno un bel nulla, anzi. E’ tutto un trionfo di haute couture, con abiti in seta e chiffon che vedono il trionfo dei ricami e delle trasparenze. La raffinatezza è ancora una volta il baluardo della nota maison che mostra una donna sensuale e iper femminile, avvolta da abiti lunghi che sembrano sottovesti.

Ospite d’eccezione Jennifer Lopez che intervistata per l’occasione ha dichiarato: “Quando vesti Valentino ti senti subito una star”. Ma in un mercato sempre più globale ed esigente, la sfida è saper conciliare la tradizione con la modernità. E’ a questo principio che si è ispirato Karl Lagerfeld che ha dichiarato: “Il vento è leggerezza. Porta un’aria di novità”. E in effetti il marchio Chanel ha portato in scena, in una location con al centro 13 pale eoliche, uno show inatteso e innovativo. Lo scopo è quello di reinterpretare i classici del marchio come il tailleur rivisitato in chiave moderna, con dettagli che ammiccano allo sporty style.

Il mare, la luna, il vento ma soprattutto la luce riflessa da perle che non si indossano solo al collo, sono stati i moods della collezione primavera/estate 2013 presentata dalla nota maison francese. Distaccandosi dal suo stile classico, Chanel ha deciso di esplorare nuovi universi di stile ma senza dimenticare il passato: abbiamo ammirato abiti lunghi arricchiti con stampe floreali e con stampe a quadri e maniche a sbuffo ma rigorosamente accollati, dal gusto retrò e romantico, vestiti in denim semplici e casual, abbinati a giacche e a borse dalle geometrie singolari e divertenti. Insomma i due grandi della moda italiana e francese non finiscono mai di stupirci…

Potresti leggere anche :

    San Valentino: festa sacra per gli innamorati San Valentino: festa sacra per gli innamorati
    Dando un’occhiata alla famosa scena del film “Shall we dance”, in cui Richard Gere regala una rosa a Susan Sarandon, sulle note di “The Book oh Love” di Peter Gabriel,... 
    Quinta giornata della Fashion Week milanese Quinta giornata della Fashion Week milanese
    Prosegue la settimana della moda nel capoluogo meneghino e queste sono le ultime novità inerenti alle sfilate che stanno facendo parlare i media di tutto il mondo. Abiti di haute couture che... 
    Fashion Week: forte e aristocratica la donna di Gucci Fashion Week: forte e aristocratica la donna di Gucci
    Ha riportato in scena un autentico ed aristocratico purismo. Parliamo di Gucci che durante la settimana della moda milanese lo scorso giovedì, ha proposto  in passerella una donna raffinanta... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica