Liposuzione e dopo? Bisogna cambiare stile di vita

La liposuzione è un intervento di rimodellamento estetico che ha lo scopo di eliminare i depositi di grasso resistenti alla dieta e allo sport che si accumulano in un punto del corpo compromettendo l’armonia della silhouette. Messo a punto alla fine degli anni Settanta, nel tempo si è perfezionato fino a diventare un “ritocco” anche minimo della figura, una vera e propria lipo-scultura in grado di eliminare anche gli accumuli più circoscritti a livellodelle culotte de chaval (sulla zona esterna delle cosce), dell’addome, delle braccia, delle ginocchia o delle caviglie.

La tecnica tradizionale, considerata ancora oggi la più valida e sicura, consiste nell’inserimento nel sottocute di una sottile cannula collegata a un aspiratore che, tramite opportune manovre del chirurgo, frantuma i cuscinetti adiposi e aspira le cellule di grasso attraverso i fori presenti sulla punta.

Una volta eliminato il grasso in eccesso, il chirurgo esegue alcuni punti di sutura sui forellini di inserimento della cannula e procede al bendaggio della parte per favorire il rimodellamento dei tessuti. In circa 20-30 giorni il gonfiore scompare e si possono togliere i bendaggi. Ma cosa si può fare per preservare la forma fisica dopo l’intervento? Per valorizzare ma soprattutto mantenere la silhouette conquistata con tanto impegno è indispensabile modificare il proprio stile di vita. Per cominciare bisogna seguire una dieta leggera e sana. Precisamente nei 20 giorni successivi all’intervento si può mangiare tutto per consentire all’organismo di ristabilirsi al meglio. Dopo un mese circa però è preferibile adottare uno stile alimentare ipocalorico e a basso contenuto di carboidrati.

E’ fondamentale che il bilancio energetico quotidiano resti in perfetto equilibrio cioè che non si introducano più calorie di quelle che si bruciano durante la giornata. Fare movimento traendo il massimo divertimento dall’attività che si svolge, favorisce la trasformazione del grasso “bianco” del corpo, quello inerte che ritagna nelle sedi di deposito, in “bruno” una forma di tessuto adiposo che brucia i grassi per produrre calore. Qunindi se non vogliamo vanificare il dimagrimento e il rimodellamento ottenuto grazie alla lipo, dovete mangiare un pò meno e scegliervi uno sport che vi diverta e che vi spinga a non smettere.

Potresti leggere anche :

    Stile di Vita: regole per una salute al top Stile di Vita: regole per una salute al top
    Medici, giornali ed emittenti televisive. Tutti ci informano costantemente circa le regole alimentari e lo stile di vita da adottare per mantenerci in forma e combattere le comuni malattie.... 
    Cambiare casa: riscoprire la tradizione italiana Cambiare casa: riscoprire la tradizione italiana
    Ritrovarsi cambiando casa, sia pure soltanto per qualche giorno, e paesaggio. L’Italia molto più di altri Paesi, si trasforma radicalmente da Nord a Sud: i colori, le atmosfere, le piante... 
    Pelle più elastica e idratata dopo le vacanze Pelle più elastica e idratata dopo le vacanze
    Quando terminano le vacanze il tono della pelle e la sua grana ci sembrnao visibilmente migliorati. Ma tutto ciò non è solo merito della tintarella perchè chi è stato in spiaggia deve ringraziare... 
    Rimodelliamoci con liposcultura, liposuzione e laser lipolisi Rimodelliamoci con liposcultura, liposuzione e laser lipolisi
    L’intervento di liposcultura sta diventando un’operazione, in campo estetico, sempre più richiesta. Soprattutto da quelle donne che hanno superato gli “anta” e dopo... 
    L’alimentazione del bambino dopo il primo anno L’alimentazione del bambino dopo il primo anno
    L’alimentazione del bambino dopo il primo anno di vita è abbastanza simile qualitativamente a quella dell’adulto, eccezion fatta per alcuni divieti che bisogna ugualmente tenere... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica