Pelle più elastica e idratata dopo le vacanze

Quando terminano le vacanze il tono della pelle e la sua grana ci sembrnao visibilmente migliorati. Ma tutto ciò non è solo merito della tintarella perchè chi è stato in spiaggia deve ringraziare anche l’azione tonificante e drenante dell’acqua, il movimento legato al nuoto, le passeggiate sulla battigia ma anche lo iodio che si respira in riva al mare. Anche chi ha scelto la montagna per la villeggiatura ha certamente beneficiato di lunghe escursioni all’aria aperta che hanno solo potuto giovare alla salute. E perchè no, anche chi è rimasto in città avendo più tempo a disposizione per sè è riuscito a prestare più attenzione alla dieta e a prendersi cura del suo aspetto, approfittando dei ritmi slow del periodo.

Ma come fare a preservare questi risultati e a potenziarli nel tempo? E’ possibile mettersi in moto facendo più cose. A casa propria o dall’estetista. Per mantenere la pelle liscia, tonica e soda a casa è possibile continuare ad utilizzare creme e oli di bellezza, magari a base di attivi vegetali o minerali in modo da occuparsi al meglio della “manutenzione” della propria bellezza dando anche un’occhiata in più al portafogli.

I vantaggi sono anche altri: i tempi che conterranno questa missione sono una prerogativa che spetterà a noi decidere. E’ proporzionale alle nostre necessità e all’esigenza di soffermarsi di più su un’area particolare del corpo o su un’operazione specifica piuttosto che su un’altra. Chi si è esposto troppo al sole senza utilizzare protezioni adeguate, può dopo un pò ritrovarsi una pelle secca e rugosa, ma anche opaca. Quando non si ha più la possibilità di abbronzarsi la pelle registra solo un accumulo continuo di cellule morte che la rendono meno elastica e luminosa. Sulle zone più secche e ispessite occorre per prima cosa, intervenire con uno scrub da realizzare almeno una volta a settimana.

Sul viso interveniamo con peeling più delicati e maschere che restituiscano la compattezza e la morbidezza all’epidermide. In una seconda fase occorre idratare a fondo la pelle, proseguendo ciò che facevamo durante le vacanze utilizzando creme protettive e doposole. Opteremo per prodotti ristrutturanti ad azione rimpolpante ed elasticizzante, che contengano acido ialuronico, collagene ed elastina e che agiscano stimolando i fibroblasti, le cellule della cute. Se preferite e se li riuscite a reperire in commercio sono l’ideale anche i sieri, le creme o gli oli a base di fitocomplessi vegetali, che nutrono in profondità e ricompattano la pelle.

Se sapete con certezza che non andrete più al mare, la sera è possibile utilizzare un cosmetico che nell’inci indichi la presenza di acidi della frutta quali alfaidrossiacidi, acido glicolico ecc. al fine di favorire il rinnovamento cellulare e rendere la cute più giovane ed elastica.

Potresti leggere anche :

    Di che pelle siamo? Curiamola insieme Di che pelle siamo? Curiamola insieme
    Prima di individuare quali modalità utilizzare per curare e migliorare la pelle, bisogna prima capire a quale tipologia apparteniamo. Partendo dal presupposto che la massima efficacia di un... 
    La pelle del viso? Va riconosciuta La pelle del viso? Va riconosciuta
    Per scegliere i prodotti adeguati per prendersi cura al meglio della propria pelle bisogna saperla riconoscere. A volte non riusciamo a renderci conto del tipo di epidemide che abbiamo. Forse... 
    Pelle e idratazione: come garantirla e preservarla Pelle e idratazione: come garantirla e preservarla
    La pelle appare secca ed opaca quando i suoi strati superficiali non hanno un buon grado di idratazione. Accade spesso quando la cute è a contatto con il vento oppure quando passiamo bruscamente da... 
    Preparare la pelle all’estate Preparare la pelle all’estate
    Il futuro dell’abbronzatura si decide ora. Per regalarsi un colorito omogeneo e durevole è indispensabile infatti che la pelle arrivi all’appuntamento con il sole luminosa e levigata.... 
    La pelle: curiamola perchè parla di noi La pelle: curiamola perchè parla di noi
    La nostra pelle ci descrive e parla di noi. Quando c’è carenza di idratazione e di acidi grassi essenziali, l’epidermide appare opaca e ingrigita. Mangiare troppi grassi e fritti... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica