Cellulite: cosa dobbiamo sapere

E’ un problema che affligge soprattutto le donne che le escogitano davvero tutte per combatterla. Parliamo ovviamente della cellulite, inestetismo che riguarda la cattiva circolazione tessutale e che si manifesta a qualunque età, soprattutto se si assumono abitudini alimentari inadeguate o non si fa attività fisica. Nel primo stadio, “edematoso”, c’è un ristagno di liquidi che rende le gambe gonfie. Nella seconda fase, definita “fibrosa”, si creano piccoli noduli percepibili al tatto che danno alla pelle l’aspetto a “buccia d’arancia”.

Nella terza fase, detta “sclerotica”, si ha un’ulteriore produzione di fibre connettivali: le cellule adipose si incapsulano e raggruppanp, la cute assume l’aspetto a “materasso”. L’ultimo stadio, la “liposclerosi”, è una trasformazione fibrosa del tessuto adiposo con cuscinetti duri e dolorosi, difficili da debellare.

Oltre a presentarsi in stadi diversi, la cellulite può essere localizzata o diffusa, ovvero limitata ad aree circoscritte (cosce, ginocchia, caviglie, ecc.) o interessare aree estese, fino a coinvolgere tutta la parte bassa del corpo. Può essere associata a sovrappeso oppure comparire su fisici magrissimi. “Queste differenze dipendono dalle componenti genetiche e dalla presenza di più cause scatenanti. Tutto è molto soggettivo. Ecco perchè è importante una valutazione medica, prima di intervenire. Riconoscere il tipo di cellulite e le sue cause è fondamentale per poterla curare in modo adeguato ed efficace”, precisa la dottoressa Fiorella Donati, chirurgo plastico.

Fattori costituzionali e ormonali sono tra i fattori scatenanti del fenomeno. “Ma le cause della cellulite sono varie: cattiva alimentazione, vita sedentaria, comportamenti scorretti, solo per citarne alcune”, aggiunge la Donati. Il sovrappeso è un elemento predisponente. Perchè le adiposità in eccesso possono influire negativamente sulla circolazione, creando una situazione favorevole al formarsi della cellulite. In questi casi il tessuto può essere sano o interessato solo da edema, problemi che comunque vanno tenuti sotto controllo per evitare che peggiorino”, dice l’esperta.

Potresti leggere anche :

    Cellulite: tutto quello che dobbiamo sapere Cellulite: tutto quello che dobbiamo sapere
    Sono 14 i milioni di donne che ne soffrono in Italia. E’ un fenomeno che colpisce in maniera trasversale e non risparmia proprio nessuno stando alle statistiche; l’ 80% infatti,... 
    L’Orto di casa e di città: cosa dovete sapere L’Orto di casa e di città: cosa dovete sapere
    Dai balconi ai giardini fino all’orto sotto casa. E’ sempre più facile trovare nelle nostre città degli orti ma anche sui balconi soprattutto se sopraelevati. I vantaggi di questi... 
    La Dieta Dukan si fa breve contro la cellulite La Dieta Dukan si fa breve contro la cellulite
    E’ la dieta del momento, seguita da testimonial d’eccezione: modelle come Gisele Bundchen, aspiranti regine come Kate Middleton, premier come Francois Hollande. Conosciutissima e... 
    Gli alleati contro la cellulite Gli alleati contro la cellulite
    La cellulite è un problema che riguarda la maggior parte delle donne. A provocarla può essere un’alternativa del microcircolo sanguigno che determina un accumulo di liquidi negli arti... 
    Anoressia e Bulimia, cosa sono? Cosa fare? Anoressia e Bulimia, cosa sono? Cosa fare?
    Affliggono molti giovani e, spesso, non si conosce l’esatto significato di questi termini, ne si ha le conoscenze opportune, per cui si è impreparati ad affrontarne l’eventuale insorgenza... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica