Chirurgia estetica: un lato b nuovo di zecca

Il corpo di una donna si differenzia da quello di un uomo soprattutto per le sue rotondità con un profilo curvilineo e armonioso. A giocare un ruolo di primo piano nell’estetica generale della figura femminile sono i glutei. Ma quali sono le caratteristiche che deve avere un fondoschiena impeccabile? Un gluteo può essere perfetto solo se le strutture adiacenti non hanno grosse imperfezioni. Inoltre deve avere la sufficiente prominenza in qualunque angolatura e posizione. Il solco gluteo deve essere pressocchè inesistente altrimenti il gluteo sarebbe poco tonico ed esteticamente inadeguato.

Sempre più diffuso sta diventando l’intervento per modificare il profilo dei glutei. Ci si rivolge al chirurgo che interviene con una gluteoplastica che può essere additiva nel caso in cui si desidera aumentare il profilo del gluteo mediante l’impianto di una protesi. Consiste nell’inserire una protesi nel solco intergluteo dopo aver ricavato due tasche nel contesto del muscolo gluteo destinate all’alloggio degli impianti.

Si tratta di una chirurgia maggiore poichè coinvolge un muscolo fondamentale del corpo perchè sottoposto ad uno stress meccanico sia di tipo statico (quando ci si siede) che di tipo dinamico (quando si è in movimento). E se si desidera un sollevamento del gluteo? In genere questo desiderio è coltivato da pazienti non più giovanissime o da pazienti che dopo essere dimagrite si ritrovano glutei piatti e mollicci.

In questi casi si interviene con il cosiddetto lifting del gluteo, un’operazione di risollevamente più complessa rispetto a quella di cui si è detto in precedenza. Si esegue un’incisione al di sopra del gluteo effettuando uno scollamento di tutta l’area al di sopra del piano muscolare in modo da poter ricondurre ad una corretta tensione la cute del gluteo. Successivamente si risutura la parte superiore. L’intervento lascia una cicatrice piuttosto importante non solo per l’estensione ma anche per la qualità. Ecco perchè si tratta di un’intervento che va valutato con attenzione e prudenza.

Potresti leggere anche :

    Medicina o chirurgia estetica? Una scelta importante Medicina o chirurgia estetica? Una scelta importante
    Ogni mattina, guardandoci allo specchio dobbiamo fare i conti con lui e il verdetto è spesso inesorabile. Parliamo del viso e in particolar modo degli occhi, che rappresentano anche il nostro... 
    Novità e tendenza della chirurgia estetica Novità e tendenza della chirurgia estetica
    Ricorrere al chirurgo estetico è diventato un fatto normale. Non si tratta più di uno status riservato a pochi “eletti” ma di una consuetudine comune sempre a più persone. Una... 
    Glutei alti e sodi col pilates Glutei alti e sodi col pilates
    Con le prime giornate assolate gli abiti si accorgiano e possono scoprire e rivelare zone del nostro corpo di cui non andiamo molto fiere. Eppure basterebbe praticare qualche semplice esercizio... 
    Chirurgia plastica: la rinoplastica Chirurgia plastica: la rinoplastica
    Chi guardandosi allo specchio non ha mai prestato attenzione al proprio naso scoprendo magari insoddisfatto asimmetrie, gobbette o punte non proprio all’insù? Ma se qualche anno fa si... 
    Il restyling del ” lato B  ” senza bisturi Il restyling del ” lato B ” senza bisturi
    Gli esperti non hanno dubbi: il fondoschiena perfetto deve essere tonico ma soprattutto alto. Il canone estetico che decreta un lato B da dieci e lode, è la presenza o meno del solco sotto il... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica