Essere vegani oggi: scelta salutare e rigorosa

Uno stile alimentare che rispetta animali e ambiente. E’ quello vegano, la versione più rigida dell’alimentazione vegetariana. Banditi tutti i prodotti di orgine animale, chi segue la dieta vegana mangia frutta, verdura, legumi, cereali, spesso cucinati in piatti gustati e semplici. Mangiare “green” può essere sano e non togliere nulla al gusto purchè si osservino alcune regole precise. Questo stile alimentare, proprio perchè esclude molte categorie alimentari, richiede la giusta attenzione per dare all’organismo tutto quello che serve.

I vegani infatti escludono tutti gli alimenti di orginine animale: non solo carne o pesce ma anche latte, uova e i loro derivati. La lista che gli ingredienti che il vegano sceglie di eliminare è molto lunga: praticamente tutti quelli che implicano uno sfruttamento degli animali, in alcuni casi oltre a carne, pesce, uova e latte anche miele e zucchero.

L’alimentazione vegana è sicuramente la più rigorosa e la più rigida fra tutte quelle di stampo vegetariano. Oggi poichè abbiamo a disposizione molti cibi alternativi di origine vegetale, è un tipo di dieta che si può seguire senza problemi, scegliendo bene i menù di ogni giorni. Va detto che però per non rischiare carenze, richiede l’uso di integratori di vitamina B12 che si trova solo negli alimenti di orgine animale e che è importante per l’equilibrio dell’organismo.

Quindi la dieta vegana può essere seguita in sicurezza purchè sia garantito un corretto apporto di proteine vegetali e vitamina B12 e benga effettuato periodicamente il controllo degli esami del sangue per non andare incontro a rischio di malnutrizione. Il dubbio che molti hanno di fronte all’alimentazione vegana riguarda l’apporto di proteine, la cui fonte più consueta sono appunto carne, latte, uova, pesce. L’alternativa arriva dalle proteine vegetali soprattutto quelle dei legumi, un cibo semplice che spesso viene trascurato. I legumi, i fagioli, fave, lenticchie, piselli si devono mangiare spessissimo, anche tutti i giorni per il loro ottimo apporto proteico. L’ideale è abbinarli ai cereali per piatti unici completi (i classici riso e lenticchie o pasta e fagioli per esempio) in cui carboidrati e proteine si integrano.

Potresti leggere anche :

    Soia e derivati: fonte di proteine e minerali Soia e derivati: fonte di proteine e minerali
    Aumenta sempre di più il numero di chi ne fa uso sostituendo con i suoi derivati molti alimenti proteici di origine animali, per ragioni esistenziali ed etiche. Il mondo della Soia, legume... 
    Insaccati? Oggi hanno meno grassi e calorie Insaccati? Oggi hanno meno grassi e calorie
    Salumi, affettati e insaccati rappresentano delle prelibatezze a cui è molto difficile dire di no. Soprattutto da quando i produttori introducono ogni anno specialità sempre nuove. Ma fa davvero... 
    Dieta Vegan: vantaggi e nostalgia della fettina Dieta Vegan: vantaggi e nostalgia della fettina
    Nei menù vegani non c’è posto per bistecche e fettine: è l’esclusione più classica e quella che più simboleggia la decisione di nutrirsi in modo “cruelty free”.... 
    Alimentazione materna: dieta ricca e variegata Alimentazione materna: dieta ricca e variegata
    La composizione del latte umano è più variabile di quanto si creda, e la dieta è il principale fattore che ne determina i costituenti, sia come qualità che come quantità. Nella donna che... 
    Dieta vegetariana: sì ma senza rischi Dieta vegetariana: sì ma senza rischi
    L’alimentazione vegetariana è sempre più amata. Le ragioni sono numerose: è sana, aiuta a riscoprire sapori più semplici e soprattutto è “cruelty free”, rispetta animali... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica