L’amore “giusto”: come riconoscerlo

Quante volte ci si chiede se abbiamo di fronte l’amore grande, quello “per la vita”? Ma quali sono le caratteristiche che deve avere un rapporto per potersi considerare riuscito? L’amore “per sempre” è un sentimento privo di conflitti, in cui le differenze reciproche vengono accettate e valorizzate. Questo però non accade sempre fin dall’inizio. Ad un uomo saggio e intransigente, potrebbe infastidire l’atteggiamento disinvolto e a tratti superficiale della partner. Tranne quando, con il tempo, si trova di fronte una persona che riesce a sdrammatizzare e ad alleggerirgli momenti molto difficili.

Lo stesso vale per la donna. Nei primi tempi potrebbe sentirsi infastidita dalla razionalità eccessiva del partner ma quando si ritroverà ad affrontare disagi lavorativi, per fare un esempio, e avrà al fianco una persona che gli sà dare i giusti consigli, si ricrederà sulla natura del suo rapporto e sulla personalità del compagno.

Un vero e proprio legame basato sul sentimento forte e autentico non chiede all’altro di sacrificarsi e cambiare. La persona che ti ama davvero ti accetta così come sei, al massimo ti incoraggia a smussare qualche angolo del tuo carattere, che se modificato potrebbe migliorarti la vita.

Inoltre l’amore non può essere piatto, privo di qualsiasi inquietudine. Come per l’artista, ad esempio, che quando vive una passione travolgente, riesce a dar vita alle sue idee con una creatività senza limiti. Per riconoscere l’Amore, ci si deve chiedere se si è riconoscenti. Il sentimento di riconoscenza, nasce proprio quando c’è la consapevolezza di essere compresi e amati. E’ la presa di coscienza che non si è soli al mondo, è come un focolare che scalda le nostre certezze.

Ma per essere sicuri che quello non sarà l’ennesimo calesse, abbiamo paradossalmente bisogno di aver vissuto amori sbagliati in passato. Non si tratta mai di esperienze completamente negative ma propedeutiche, come scrive nei suoi saggi lo psicoterapeuta Paolo Crepet. E’ l’esperienza che ci aiuta a capire cosa vogliamo realmente e cosa non si è più disposti a fare, illudendosi di cercare amore. Si comprende che è meglio rifiutare rischiando di restare da soli, che accontentarsi di un amore di plastica.

Potresti leggere anche :

    Creme viso: come sceglierle nel modo giusto Creme viso: come sceglierle nel modo giusto
    Girando tra gli scaffali di supermarket e profumerie, non possiamo non notare quanto siano numerose, colorate, rivestite da packaging più o meno allettanti e dispensatrici di promesse, che... 
    Arredare casa scegliendo il colore giusto Arredare casa scegliendo il colore giusto
    Per scegliere il colore più adatto all’arredamento della nostra casa, partiamo dalle regole base. Il famoso Cerchio di Itten, ci aiuta a capire quali colori stanno bene tra loro e quali... 
    Genitori e sentimenti: amore latino e amore glaciale Genitori e sentimenti: amore latino e amore glaciale
    Spesso è analizzando la persona di chi ci si innamora che è possibile stabilire le nostre radici, quelli che hanno condizionato il nostro processo di maturazione. L’amore latino, quello... 
    Amore: reagire alla sindrome dell’abbandono Amore: reagire alla sindrome dell’abbandono
    Essere lasciate è sempre un brutto colpo per l’autostima. Secondo molti studi addirittura fa ammalare: dalla colite all’insonnia sono molte le insidie per le neo-single. “Più... 
    In amore sai riconoscere se è la persona giusta per te? In amore sai riconoscere se è la persona giusta per te?
    Soprattutto nella prima fase di innamoramento si hanno molte certezze, tante, forse troppe. Con il passare del tempo mentre il rapporto di coppia si consolida, sorgono domande e dubbi se il nostro... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica