Genitori che si separano: i figli al 1° posto

Quando una coppia sceglie di separarsi il primo pensiero deve essere rivolto ai figli che osservano e valutano con una perspicacia e un’attenzione che spesso sottovalutiamo. I figli a prescindere dall’età hanno antenne molto più sofisticate delle nostre e raramente sbagliano nei loro giudizi. Sanno che è fondamentale non omettere loro niente, anche perchè riuscirebbero a carpire la verità anche da un gesto insignificante, almeno in apparenza. Prima di dirsi addio è dunque fondamentale fare le valutazioni giuste: quando ci sono delle difficoltà non c’è bisogno di scappare.

Difficoltà e ostacoli vanno affrontati con senso del dovere e non sono sinonimo di crisi. Nei momenti difficili una donna o un uomo devono tirare fuori comprensione e temperanza per affrontare con responsabilità il momento “no”, senza attribuire colpe inesistenti o ingigantite al partner, giustificando così la propria dipartita.

Partendo quindi dal presupposto che un rapporto non si strappa come un foglio di carta soprattutto in presenza di figli, bisogna considerare che le verifiche devono avere un inizio e una fine, altrimenti sono prese in giro. Arriva sempre il momento di prendere atto della situazione e di affrontare l’argomento clou, anche se è complicato, tuttavia è un impegno inderogabile soprattutto se si ha l’impressione che la relazione scricchioli pericolosamente.

Importante è comunicare, anche perchè ognuno ha il diritto/dovere di conoscere il pensiero dell’altro. Niente omissioni o indifferenza, espressioni del più temibile menefreghismo. Un consiglio: meglio affrontare tutto “a puntate”, per non caricare troppo l’interlocutore. Fondamentale è cominciare da qualche spunto e poi procedere per gradi, fino ad ottenere un chiarimento definitivo che giungerà solo dal confronto e col tempo.

La sensibilità è una qualità che non deve mancare in questi momenti. Negli addii bisogna utilizzarla così come si è fatto durante il periodo di massima passione. Invece solitamente si dà massimo sfogo al repertorio peggiore, scaricando dopo mesi ed anni, rancori che fino a quel momento erano stati custoditi gelosamente. L’aggressività, il colpo di grazia nonr ende tutto più semplice ma provoca solo amarezza e fa male ai figli, che spesso assistono a discussioni e liti molto accese.

Dirsi addio è un messaggio intimo e delicato per cui è meglio coinvolgere un minor numero di persone possibile. Anche qusndo si è convinti del passo da fare, spesso si indietreggia perchè il coraggio di voltare pagina definitivamente viene a mancare. Si pensa al post separazione e il futuro diventa un’incognita. Invece il pensiero principale devono essere sempre i figli e il loro benessere; loro hanno bisogno, nel bene o nel male, di certezze. Ecco perchè è meglio prendere decisioni consapevoli senza tergiversare o prendere tempo, che confondere le acque perchè così si confondono anche le idee di chi ci vuole bene incondizionatamente come i nostri piccoli.

Potresti leggere anche :

    Figli e scelta del nome: tendenze e consigli Figli e scelta del nome: tendenze e consigli
    Si sceglie spesso seguendo le ultime tendenze o traendo ispirazione dalle idee singolari di molte dive nostrane o internazionali. Parliamo dei nomi che i genitori scelgono per i loro figli e... 
    Genitori e Figli: quale modello educativo? Genitori e Figli: quale modello educativo?
    Quante volte capita che un padre o una madre si colpevolizzano e non riescono a comprendere perchè il figlio prediletto, non segue i suoi consigli incanalandosi in una direzione che non lo... 
    I genitori e l’impatto sull’emotività dei figli I genitori e l’impatto sull’emotività dei figli
    Il comportamento dei genitori influenza la sfera emotiva dei figli sin da quando sono nella culla. Il noto pediatra di Harvard Brazelton, si serviva di un test per valutare l’atteggiamento... 
    L’ affidamento condiviso dei figli nella separazione L’ affidamento condiviso dei figli nella separazione
    Quando i coniugi giungono alla conclusione che sia meglio separarsi , la parte forse più dolorosa è quella dell’affidamento dei figli e delle norme che regoleranno il loro rapporto su... 
    Affidamento dei figli : si discute la legge che lo cambia Affidamento dei figli : si discute la legge che lo cambia
    La legge 54 del 2006 ha già introdotto una normativa per l’affidamento dei figli nelle separazioni e divorzi tra coniugi. La legge , che dispone l’affidamento condiviso nella maggioranza... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica