La bugia è sempre deleteria? Riconosciamola

La bugia. Un peccato veniale che colpisce prima o poi un pò tutti. Per l’artista Pio Rossi, “non esiste un’unica verità, ma un’infinita gamma di bugie”. Occorre però fare un distinguo tra bugie ideologiche e bugie strategiche. La prima è un’arte e può trasformarsi in un vero e proprio stile di vita mentre quella strategica è funzionale al contesto e all’interlocutore, che potrebbe ricavarne dei vantaggi. Certo è che non  possibile fare una distinzione netta tra le due categorie che irrimediabilmente rivelano in sè tutta l’ambiguità tipica dell’universo che accoglie la menzogna.

Un mondo in cui spesso le bugie, pur essendo considerate un difetto, vengono tollerate in caso di necessità. Molti le considerano come il male minore da preferire alla verità che se rivelata, potrebbe procurare troppo dolore nell’interlocutore e incrinare rapporti che altrimenti potrebbero sopravvivere.

Le bugie, secondo alcuni psicologi, possono essere distinte in cinque categorie: 1) Bugie buone; 2) Bugie funzionali; 3) Bugie omissive; 4) Bugie cattive; 5) Bugie compensatorie. Nel primo caso parliamo di menzogne che possono rivelarsi in alcuni frangenti addirittura “generose”. Come quelle di Garrone, protagonista del libro “Cuore” di De Amicis, che si autoaccusa affinchè non venga punita tutta la classe. Questo tipo di bugia in genere favorisce chi la raccoglie a differenza delle bugie cattive, che sono deleterie per i suoi destinatari.

Le bugie funzionali sono peccati veniali a cui spesso si ricorrere per apparire meglio di quello che in realtà si è. E’ il caso di chi si inventa di svolgere un lavoro diverso da quello che in realtà svolge, solo per dissimulare il suos tato in modo da far colpo su una donna da poco conosciuta o su un vecchio compagno di scuola che non si vedeva da anni. Le bugie omissive, consistono nel mentire omettendo una verità che se svelata, potrebbe cambiare il corso degli eventi. Come la donna che al primo appuntamento omette di essere una ragazza madre, impaurita dal timore del giudizio e del rifiuto.

Sono sicuramente le bugie cattive quelle più deleterie per chi ne è il destinatario. Parliamo delle calunnie, delle mandicenze e di tutti i pettegolezzi malevoli che rovinano la reputazioni dei soggetti interesssati, che spesso, quando ne vengono a conoscenza, si sentono feriti nella propria dignità e non riescono a venirne fuori. Si tratta di diffamazioni che possono ledere anche il loro privato come quando si mettono in giro voci di presunti tradimenti che arrivano a minare coppie solide, bersagliate solo dall’invidia del prossimo.

Tradizionale repertorio dei mitomani, le menzogne compensatorie servono per essere al centro dell’attenzione. Spesso vi si ricorre inconsapevolmente come accade ai bambini o agli anziani che non hanno più la memoria di una volta. E’ come mettere in piedi sogni e aspettative, consentendo di creare un mondo immaginario, molto diverso dalla realtà scomoda che si è costretti a fronteggiare tutti i giorni.

Potresti leggere anche :

    Essere sempre allegri: ecco perchè Essere sempre allegri: ecco perchè
    Abbiamo già parlato di come l’ansia e le preoccupazioni, possono influenzare negativamente l’umore, il grado d’azione e persino lo stato di salute di un individuo. Ma cosa... 
    Depressione tra adolescenti: riconosciamola Depressione tra adolescenti: riconosciamola
    E’ un disturbo che sta prendendo sempre più piede anche tra i giovanissimi. Parliamo della depressione, che anche quando colpisce le giovani generazioni, non dovrebbe essere sottovalutata... 
    Essere sempre indecisi. I pro e i contro Essere sempre indecisi. I pro e i contro
    Essere indecisi è faticoso. La più piccola delle scelte manda in tilt, mentre gli altri sembrano tutti sicuri nelle loro decisioni. Da cosa ordinare in gelateria fino a dove andare in viaggio... 
    L’ amore ha una durata? La scienza dice di si, ma può essere per sempre L’ amore ha una durata? La scienza dice di si, ma può essere per sempre
    L’amore ha una scadenza naturale, oppure è e può essere “per sempre” ? Gli esperti dicono che ha una scadenza naturale, un termine, variabile a seconda della coppia e delle... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica