Gli uomini che non piacciono alle donne

Abbiamo già parlato di quanto l’uomo possa essere spaventato dalla donna che presenta un certo tipo di caratteristiche. Paradossalmente il timore che un uomo può invece suscitare in una donna è meno complesso e ricco. La forza e la determinazione, che dovrebbero essere una prerogativa del maschio, possono invece rivelarsi dei fattori che di attrazione più che di repulsione.

Talvolta una donna può anche confondere la forza con l’aggressività che spesso, sfocia anche nella becera violenza, come mostrano i recenti casi di cronaca che hanno come vittime proprio partner completamente sopraffatte e succubi. Si tratta di donne che hanno spesso alle spalle storie familiari difficili, che hanno già subito molestie dai loro padri o dai loro fratelli, e che pensano inconsciamente di “meritarsi” un uomo violento.

Nella maggior parte dei casi, non si raccontano la verità; al primo accenno di violenza perdonano e si illudono di poter cambiare il partner, forse per dar prova a loro stesse che il sacrificio realizzato in famiglia, sarà ripagato dalla “guarigione” del loro compagno della cui trasformazione saranno loro le artefici. La donna resta sempre una sognatrice e tende ad andare alla ricerca dell’uomo con cui costruire un legame solido e duraturo.

La sua più grande paura resta quindi quella di non saper discernere tra chi ha intenzione solo di divertirsi e chi invece condivide le sue stesse esigenze. Spesso lei perde la testa per il latin lover di turno, dal “fascino bastardo”, e si illude che con lei “sarà diverso” e che potrà cambiarlo. Subentra nuovamente la “sindrome della crocerossina”, partner paziente e sempre pronta a comprendere e a perdonare.

Oggi però qualcosa è cambiato. La pasisone viene vissuta in modo più disinibito anche tra le giovani generazioni che si sono un pò mascolinizzate, preferendo dedicare buona parte della giovanizza allo svago e al divertimento, prima di metter su famiglia. Altre invece, preferiscono far carriera e/o scelgono forme di famiglia alternative come la convivenza, senza figli. Altra fobia che perseguita le donne, è quella di trovarsi di fronte una suocera invadente. L’uomo che pende dalle labbra della propria madre, rappresenta un pericolo da cui fuggire a gambe levate, non appena si presentano i primi “sintomi” di “mammismo”.

Altrimenti le toccherà lottare giorno dopo giorno per affermare la sua presenza e il suo ruolo, ritrovandosi un uomo che non riesce a mediare, o che -e questo è il caso peggiore- è sempre dalla parte dell’adorata madre che telefona 24 ore su 24 e della quale non riesce proprio a fare a meno, anche durante le vacanze.

Potresti leggere anche :

    Gli uomini spaventati dalle donne Gli uomini spaventati dalle donne
    Non è raro incontrare donne che, forse influenzate da esperienze passate, hanno un certo timore di rapportarsi ancora ad un uomo. Ma anche l’uomo ha paura della donna, anche se in maniera... 
    Donne forti: tutte possono diventarlo Donne forti: tutte possono diventarlo
    Sempre più forti. Belle, ma anche atletiche, coraggiose, senza paura. Un modello di donna diverso si sta affermando. L’ultimo esempio arriva dal film di fanta-azione “Hunger games”... 
    Uomini e Donne 2010-2011 : i volti dei nuovi tronisti Uomini e Donne 2010-2011 : i volti dei nuovi tronisti
    E’ una delle trasmissioni più seguite o, perlomeno, che più fanno discutere : è Uomini e Donne , il programma pomeridiano di Canale 5, condotto da Maria De Filippi. La logica è semplice... 
    Le donne gelose non piacciono agli uomini Le donne gelose non piacciono agli uomini
    La gelosia spesso è sinonimo di amore, ma quando è troppa rende tutto più difficile e complicato. C’è una gelosia che fa anche piacere, che in fondo gratifica perchè è risaputo che... 
    La lista nozze è conveniente, ma attenti alle regole La lista nozze è conveniente, ma attenti alle regole
    Una delle preoccupazioni dei futuri sposi è quello di approntare una lista nozze che davvero sia utile per loro e conveniente per amici e parenti che vorranno allietare l’evento con un... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica