Macchie della pelle: gestire lentiggini & Co

A volte non sappiamo come gestirle. Rappresentano un vezzo che va esibito, anche valorizzato, oppure sarebbe meglio camuffarle? Parliamo di tre caratteristiche della pelle che sembrano apparentemente uguali ma che vanno distinte perchè solo così possiamo capire se attenuarle o metterle in risalto, a seocnda delle esigenze estetiche e non solo. Lentigo solari, efelidi e lentiggini spesso si presentano sul viso, soprattutto se si ha una pelle particolarmente chiara, ma potrebbero non risultare per forza un problema. Le lentiggini sono macchioline che compaiono sia sulla pelle del corpo che su quella del viso, e rappresentano una peculiarità soprattutto di chi ha capelli biondi o rossi e carnagione particolarmente chiara.

In genere compaiono durante l’infanzia ma non hanno alcun legame con l’esposizione solare. Il loro aumento è invece strettamente correlato alla produzione di melanina, un pigmento che determina la maggiore  o minore colorazione della cute. Solitamente le lentiggini non sono considerate antiestetiche, anzi! C’è chi le ritiene un inconfondibile accessorio di bellezza, grazie all’allure di fascino che conferiscono a chi le porta senza preoccuparsi di mascherarle troppo.

Eppure se il loro numero è molto alto, sarebbe meglio rivolgersi a un dermatologo che ci consiglierà se è il caso di attenuarle o meno. Se la strada sarà inevitabilmente quella di camuffare le lentiggini, dovrete sottoporvi a una di queste due tecniche: il laser, che le brucerà pur non assicurandovi un esito duraturo e definitivo oppure il peeling, che consiste nel sottoporvi, in più sedute, a numerosi trattamenti a base di composti chimici come l’acido ialuronico, che le attenuerà progressivamente. Quest’ultimo metodo è particolarmente costoso ma assicura risultati definitivi.

Se il loro numero è discreto e non destano preoccupazione, è preferibile non coprire le lentiggini utilizzando fondotinta leggeri che le lascino “respirare”. Ciò perchè possono rappresentare come già detto, un punto di forza e conferire un aria sbarazzina ed elegante anche a chi ha tratti del viso particolarmente marcati. Quelle che non vanno confuse con le lentiggini sono invece le efelidi, macchie irregolari di colore rosso che compaiono soprattutto su decolletè, zigomi, fronte e naso. Essendo molto sensibili ai raggi del sole, quando prendiamo la tintarella tendono a ingrandirsi e a diventare più scure. Ecco perchè vanno sempre schermate utilizzando una protezione solare con un elevato Pfs.

Anche queste non rappresentano un problema sia dal punto di vista della salute che dell’aspetto estetico. Però in taluni casi, per evitare che diventino più scure e si moltiplichino, sarebbe meglio rivolgersi a un dermatologo che può intervenire realizzando trattamenti a base di esfolianti che svolgono un peeling leggero, dai risultati che sono temporanei ma che diventano più lunghi se associati ad una costante protezione dall’esposizone solare. Le lentigo solari sono infine, macchioline hanno un colore che oscilla dall’ocra al bruno, di forma irregolare. Caratterizzano soprattutto le pelli mature e compaiono dai 45 anni in poi. Spuntano soprattutto sul viso, sulle mani e su tutte quelle aree del corpo particolarmente foto esposte.

C’è chi preferisce non intervenire per rimuoverle e chi le ritiene antiestetiche e ricorre a una serie di trattamenti dermatologici per cancellarle o almeno attenuarle. Con la tecnica della coagulazione, sulla zona interessata si aisce con uno strumento che le brucia, come un laser, eliminandole con una certa semplicità. Con l’azoto liquido invece si ottiene una sorta di congelamento della macchiolina che viene via facilmente.

Potresti leggere anche :

    Novità e tendenza della chirurgia estetica Novità e tendenza della chirurgia estetica
    Ricorrere al chirurgo estetico è diventato un fatto normale. Non si tratta più di uno status riservato a pochi “eletti” ma di una consuetudine comune sempre a più persone. Una... 
    Gestire il distacco: separarsi o…resistere? Gestire il distacco: separarsi o…resistere?
    L’innamoramento è entrare in una favola. Spesso in entrambi (ma a volte solo in uno dei due), c’è la convinzione che quella sarà la storia della vita, quella che ci procurerà... 
    Pelle e idratazione: come garantirla e preservarla Pelle e idratazione: come garantirla e preservarla
    La pelle appare secca ed opaca quando i suoi strati superficiali non hanno un buon grado di idratazione. Accade spesso quando la cute è a contatto con il vento oppure quando passiamo bruscamente da... 
    Il fondotinta per uniformare ogni tipo di pelle Il fondotinta per uniformare ogni tipo di pelle
    Per ottenere una base make-up omogenea e duratura usare un buon fondotinta è fondamentale. Il fondotinta va steso dopo aver idratato la pelle del viso con una crema da giorno, che prefereribilmente... 
    Rimuovere con facilità le macchie ostili Rimuovere con facilità le macchie ostili
    Alcune macchie possono essere veramente difficili da rimuovere, occorrono procedimenti lunghi e laboriosi e spesso i risultati non sono soddisfacenti. Diamo un’occhiata a questi suggerimenti... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica