La piramide dei sensi per stimolare la coppia

Prima è arrivata la piramide alimentare, facile schema che sufferisce gli ingredienti di una sana dieta quotidiana: una base di frutta e verdura e poi pane e pasta, un piano intermedio di carne, pesce e latticini, un vertice di condimenti. Poi, la piramide dello sport, per suggerire quanta e quale attività fisica serve al nostro corpo per stare bene. Ora, ecco la piramide del piacere. Il concetto è simile: scegliere gli elementi giusti e la frequenza corretta per nutrire uno dei bisogni fondamentali dell’essere umano e mettere a punto una vera e propria dieta del piacere.

La piramide dei sensi ha molto in comune con lo schema elaborato dai dietisti: si comincia dalla base, il minimo indispensabile, quello che serve per vivere una sessualità mediamente soddisfacente; al piano superiore si inseriscono le note di sapore per rendere ancora pià appagante la relazione, e infine al vertice, ciliegina sulla torta, si aggiunge il diversivo, la trasgressione, il piatto esotico con spezie e sapori mai provati.

Rappresenta un modo per adottare uno stile “sessuale” equilibrato ma anche vario e divertente quanto basta per continuare a seguirlo. Senza venire sopraffatti dalla noia, nè farsi ingabbiare dalla timidezza o dalla routine.

Come nasce
La piramide del piacere nasce negli Stati Uniti: è un’idea dello spicoterapeuta Ian Kerner, sessuologo di New York e in Italia l’ha inrodotta Alberto Caputo. “Parto dal presupposto che la risposta sessuale femminile sia più fine e complessa di quella dell’uomo, che in genere risponde in modo semplice a un bisogno fisico. Alle donne servono stimoli diversi e sempre vari: è una questione di ormoni, che attraverso un articolato gioco di squadra si attivano per innescare il desiderio”.

Gli ingredienti
Ognuno può comporre come vuole la propria piramide. L’esperto Alberto Caputo attraverso numerosi strumenti scientifici ha individuato una serie di “nutrienti” capaci di far crescere la passione, il piacere di stare insieme. La base della piramide sarà costituita dal gioco di sguardi, dalle coccole, dai baci ma anche dalla comunicazione verbale. Alla base della piramide ci sono anche l’igiene e la cura di sè: un corpo sciatto è senz’altro meno desiderabile. Al piano intermedio c’è l’avventura, il rapporto che diventa originale ed inedito.

Come? Basta cominciare a provare qualcosa di inedito come intepretare un ruolo “proibito”, dar sfogo a fantasie impesate e così via. Questo è sicuramente un modo per tenere alta la passione che con il tempo si affievolisce. Il vertice è riservato a chi ama i sapori forti e vuole intraprendere la strada della trasgressione. Attenzione però: bisogna essere davvero convinti e assicurarsi che entrambi i partner siano d’accordo perchè esperienze troppo spinte, potrebbero finire per turbare uno dei due e incrinare il rapporto, invece di rafforzarlo.

Potresti leggere anche :

    I radicali liberi e la piramide nutrizionale I radicali liberi e la piramide nutrizionale
    I radicali liberi, sostanze di scarto che si formano durante le attività energetiche e fisiologiche svolte dall’organismo, se si presentano in grosse quantità possono arrecare danno... 
    Coppia: i linguaggi che si scontrano Coppia: i linguaggi che si scontrano
    I tempi sono cambiati e anche le forme di comunicazione all’interno della coppia lo sono. In passato, ciò che un partner diceva all’altro era spesso imperativo, aspro e per questo... 
    Infedeltà nella coppia, il ruolo femminile Infedeltà nella coppia, il ruolo femminile
    L’infedeltà nella coppia, ormai è noto, non è solo al maschile , ma è tinto anche di rosa. Fondamentalmente siamo tutti contrari, tutti pronti ad affermare che l’amore vero non... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica