Rassodiamoci col personal trainer


Provate a immaginare un allenamento incalzante e grintoso, in cui le serie di esercizi si susseguono senza pausa, proprio come avviene nell’addestramento militare dei film americani. Applicate questa filosofia al fitness per tutti e in particolare al lavoro localizzato per modellare gambe, addominali e glutei. Il  risultato è il “Boot Camp Gag”, un programma intenso ed efficacissimo per snellire e scolpire le “zone critiche”.

La personal trainer Viviana Ghizzardi, diplomata in educazione fisica, esperta di sport e fitness e specializzata in terapie di riabilitazione motoria e posturale, ha elaborato un programma di allenamento da fare a casa per ottenere in 4-6 settimane un rassodamento di pancia, glutei e gambe.

“La caratteristica di questo training”, spiega l’esperta “è data dal fatto che la sua intensità cresce di settimana in settimana, non tanto per l’inserimento di esercizi più faticosi, ma per il ritmo con cui vengono eseguiti”. Il training si sviluppa su 4 settimane che possono diventare 6 con piccoli accorgimenti. Sono previste 3 sedute alla settimana. Ciascuna seduta si apre con 5 minuti di corsa blanda sul posto e si conclude con qualche esercizio di stretching per le gambe, i glutei e la schiena.

Il primo esercizio è rappresentato dagli affondi alternati. In piedi, eseguite un lungo passo in avanti con una gamba e piegate le ginocchia, in modo che la coscia anteriore sia pressocchè orizzontale. Il busto rimane eretto. Tornare alla posizione iniziale e ripetere con l’altra gamba. Realizzare 2 serie da 10 ripetizioni. Il secondo esercizio è il Pliè. In piedi, gambe divaricate, piedi ruotati all’esterno, braccia aperte a croce. Piegare le ginocchia, tenendo il busto eretto. Sollevare i talloni, rimanendo in equilibrio sulle punte dei piedi, poi riappoggiarli e tornare alla posizione iniziale. Chi ha difficoltà può appoggiarsi alla spalliera di una sedia. Realizziamo 2 serie da 10 ripetizioni.

Passiamo al terzo esercizio che consiste nell’effettuare molleggi sulle ginocchia. In piedi, talloni uniti e punte dei piedi aperte, addominali e glutei contratti. Piegare leggermente le gambe ed esegire dei molleggi, senza alzare i talloni. Ne facciamo sempre 2 serie da 10 ripetizioni.  Esercizio numero 4. Sdraieate su un fianco, con la gamba che sta sotto leggermente piegata e l’altra lesa. Sollevare lentamente verso l’alto la gamba tesa (non più di 10 centimetri) e riportarla a contatto con l’altra. Realizziamone ancora una volta 2 serie da 10 ripetizioni a lato.

Potresti leggere anche :

    Bioenergetica: dialogo tra corpo ed emozioni Bioenergetica: dialogo tra corpo ed emozioni
    Corsa ai regali, appuntamenti e cenoni, ma anche voglia di stare in famiglia, di prendersi una pausa dagli affanni quotidiani: il periodo natalizio costituisce innegabilmente un’eccezione,... 
    Glutei alti e sodi col pilates Glutei alti e sodi col pilates
    Con le prime giornate assolate gli abiti si accorgiano e possono scoprire e rivelare zone del nostro corpo di cui non andiamo molto fiere. Eppure basterebbe praticare qualche semplice esercizio... 
    Fondischiena alto e sodo: i segreti per averlo Fondischiena alto e sodo: i segreti per averlo
    Quale donna al mondo non desidererebbe un fondoschiena tonico e sodo? I segreti per rassodare e sollevare questa singolare parte del corpo sono la corretta alimentazione e lo sport. Senza rispettare... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica