Il potere degli oli essenziali

Pot-pourri, candele, incenso, oli essenziali: per diffondere un aroma che stimola e piace, per caratterizzare e dare identità a un ambiente. Tra tutti, gli oli essenzuiali sono in questo senso i più versatili e determinanti, perchè trasmettono un’idea precisa del profumo, con naturalezza e decisione. Offrono inoltre un vantaggio, che consiste nell’effetto davvero attivo che producono sulla psiche, in quanto conservano il cuore odoroso della pianta da cui derivano.

A seconda del grado di volatilità, gli oli essenziali vengono suddisivisi in tre zone, ovvero quelli con note di testa (molto volatili, fresche e frizzanti), con note di cuore (di media persistenza, definiscono la fragranza) o con note di base (molto persistenti e avvolgenti).

Il modo più efficace per diffondere il profumo degli oli essenziali è attraverso i cosiddetti brucia essenze, che si comprano in erboristeria o nei negozi specializzati. Si tratta di piccoli recipienti di ceramica o altri materiali in cui si versano dalle due alle dieci gocce dell’olio essenziale scelto, diluite in 3 cucchiai d’acqua. Questo mix viene scaldato dalla fiamma di una candela sottostante per favorire la diffusione dell’aroma.

Gli oli essenziali nella versione pura al 100% sono adatti, in minima quantità, anche come ingredienti per una cucina arimatica e sorprendente. L’olio essenziale di maggiorana (una goccia per due cucchiai d’olio) dà un tocco di freshezza e di aroma a verdure crude e cotte e a insalate estive. Nelle salse per condire e nei pesto occorre l’olio essenziale di basilico; due gocce per porzione per un aroma invitante. L’olio essenziale di bergamotto, nella dose di una goccia per porzione, aromatizza creme dolci, pastefrolle, torte margherita, biscotti.

L’essenza di arancio amaro (tre gocce per porzione) è ottima nelle fresche macedonie estive, perchè crea un contrasto piacevole e sfizioso. L’olio essenziale di pepe (una goccia per porzione) aromatizza i piatti di carne e di pesce, mentre con l’essenza di vaniglia si possono aromatizzare cocktail alcolici e non, mettendone una goccia per bicchiere. L’olio essenziale di zenzero, due gocce per porzione, aromatizza le fritture, di uova, di pesce, o di qualunque altro cibo.

Potresti leggere anche :

    Fare a casa i detergenti per le pulizie: ricette Fare a casa i detergenti per le pulizie: ricette
    Pulire e detergere la casa non deve precludere la possibilità di utilizzare sostanze completamente naturali. Per le ecobio addicted, è impensabile ricorrere a detersivi aggressivi per la pelle,... 
    Detersivi Bio Autoprodotti: 3 ricette Detersivi Bio Autoprodotti: 3 ricette
    E’ un argomento che con il passare del tempo sta predendo sempre più piede, diventando uno dei temi di cui si parla abbondantemente in libreria, sulle riviste piuttosto che nei salotti... 
    Il basilico: proprietà e impieghi Il basilico: proprietà e impieghi
    Il suo profumo, dolce e speziato, è uno dei più apprezzati e conosciuti al mondo. L’Ocimum basilicum, detta anche arancio del ciabattino, meglio nota come Basilico, è una pianta che... 
    Zodiaco 2013: gli interessi degli altri segni Zodiaco 2013: gli interessi degli altri segni
    Continuiamo a parlare degli hobbies e degli interessi che nel corso del prossimo anno, gli astrologi consigliano, di praticare ai 12 segni dello zodiaco, di cui abbiamo iniziato già a parlare... 
    Aromi di bellezza: oli e acque da testare Aromi di bellezza: oli e acque da testare
    Non solo eau de toilette. Il rito di profumarsi passa attraverso molte azioni e dipende da che messaggio si vuole mandare, così come da umore e inclinazione. Gioia sensoriale, momento di bennessere... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica