Memoria e dieta: no alle calorie in eccesso

La salsa sull’arrosto, il cornetto con il cappuccini, un pezzetto di cioccolata. Chi non ha mai ceduto alle piccole tentazioni a tavola? Eppure bisognerebbe fare attenzione. Non solo per mantenersi in linea. Più calorie si assumono durante il giorno, più aumenta la possibilità di perdere la memoria. E’ questo il risultato di un recente studio di neurologia condotto alla Mayo Clinic Scottsdale di Arizona, su un campione di 1.233 persone.

Secondo i ricercatori, chi supera le 2.100 calorie al giorno rischia di invecchiare più rapidamente e di ritrovarsi in compagnia della “Mild Cognitive Impairment”, la sindrome che indica una riduzione precoce della propria efficienza menale. In che modo una dieta ipercalorica influesce sul cervello? Lo abbiamo chiesto al professor Pietro Migliaccio, nutrizionista dietologo e presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione.

“Un eccesso di grassi animali e zuccheri semplici danneggia le arterie e altera la circolazione. Le arterie si stringono, riducendo il passaggio di sangue e il conseguente apporto di ossigeno ai neuroni. Con meno ossigeno le performance del cervello inevitabilmente peggiorano. Pensate a un pasto troppo ricco e pesante: la”parato gastroenterico fatica a digerire, richiama maggiori quantità di sangue limitandone l’afflusso al cervello. Ecco perchè dopo un pasto troppo abbondante ci si sente stanchi e assonnati”.

“Un’alimentazione corretta ed equilibrata è la miglior terapia per un corretto funzionamento dell’organismo e nello specifico del cervello. La dieta ideale per mantenere il cervello efficiente resta la dieta mediterranea, con il 55% delle calorie fornite dai carboidrati complessi (cereali, legumi, frutta, verdura, pasta, pane, riso); il 30% dai grassi (6-10% acidi grassi saturi, il resto acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi); e il 15% dalle proteine. Nelle corrette quantità non bisogna rinunciare a niente. Per esempio ci sono grassi, come Omega 3, indispensabili per l’efficienza del cervello, così come molte proteine”.

Potresti leggere anche :

    Insaccati? Oggi hanno meno grassi e calorie Insaccati? Oggi hanno meno grassi e calorie
    Salumi, affettati e insaccati rappresentano delle prelibatezze a cui è molto difficile dire di no. Soprattutto da quando i produttori introducono ogni anno specialità sempre nuove. Ma fa davvero... 
    Alimentazione materna: dieta ricca e variegata Alimentazione materna: dieta ricca e variegata
    La composizione del latte umano è più variabile di quanto si creda, e la dieta è il principale fattore che ne determina i costituenti, sia come qualità che come quantità. Nella donna che... 
    La dieta durante l’adolescenza La dieta durante l’adolescenza
    Ad ogni età corrisponde una dieta su misura. In particolare durante l’adolescenza, periodo dell’età evolutiva in cui l’organismo compie il suo massimo accrescimento, è necessario... 
    Dieta dei tre giorni: facile e veloce Dieta dei tre giorni: facile e veloce
    Velocissima ed efficace. Una vera dieta lampo che consente di vedersi subito più snella e sentirsi più leggera. Drenante e depurativa dura solo tre giorni. E’ piuttosto severa ma consente... 
    La dieta in gravidanza , errori da non fare La dieta in gravidanza , errori da non fare
    Nella gravidanza uno dei primi pensieri va all’alimentazione e alla dieta da seguire. “Mangiare per due” è il consiglio che parenti e amici offrono a profusione confondendo... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica