Rabbia inespressa: gestirla con criterio

I ritmi frenetici che ci riserva la società attuale, ci portano spesso ad avere attacchi di rabbia con chi ci circonda. Può accadere con il proprio partner, o con i figli ma anche con colleghi e persino con i superiori. Spesso quando un superiore ci parla con rabbia non ce l’ha veramente con noi ma con una situazione che non va come dovrebbe. Può essere utile in questo caso accoglierne lo sfogo senza prenderlo sul personale e tornare sulla questione in un secondo momento.

In caso di discussioni accese e costanti con colleghi invece, l’ideale è abbandonare le reciproche postazioni e andare a parlare fuori dalla stanza: cambiare spazio serve ad allentare la tensione e a predisporsi meglio al confronto. Se c’è il desiderio di confrontarsi con il partner senza litigare, si può usare quello che gli psicologi chiamano “spazio rabbia”. Si decide insieme un giorno e un’ora in cui c’è la possibilità di dirsi quello che non è andato bene durante la settimana.

I due partner hanno a turno un tempo ban preciso per dire quello che li ha fatti arrabbiare e devono farlo in modo asservito, argomentato, anche appassionato ma mai aggressivo. Questo serve non soltanto a sfogarsi ma a capirsi meglio e a stare meglio insieme. Spesso la rabbia repressa si sfoga anche sui più piccoli e una semplice marachella può diventare il pretesto per gridare e usare termini poco ortodossi, che certamente non dovrebbero essere utilizati quando ci si confronta con un bambino. Invece di avere reazioni aggressive verso i bambini è bene che l’adulto impari a gestire le proprie emozioni così da insegnare ai più piccoli.

Potresti leggere anche :

    Imparare a gestire la rabbia Imparare a gestire la rabbia
    Uno sfogo di rabbia in ufficio con i colleghi, con il partner a casa o per la strada con il primo che capita. Quando la rabbia monta si dicono e si fanno cose di cui poi ci si pente e scatta... 
    Fondotinta: va scelto con criterio Fondotinta: va scelto con criterio
    Il segreto per un make-up curato e impeccabile, è la base. Per aumentare la tenuta e prolungare la durata del trucco, fondamentale risulta la scelta del fondotinta che dipende da diversi fattori.... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica