Lifting endoscopico: la tecnica e i costi

Nella direzione di un ringiovanimento del viso meno invasivo e traumatico possibile, una valida soluzione è il lifting endoscopico, un intervento proposto da qualche anno da alcuni chirurghi plastici che consente di intervenire sui tessuti “a cielo coperto”, cioè senza praticare grosse incisioni sulla cute. “Questa tecnica si chiama Mivel, ovvero Minimal Incision Vertical Endoscopic Lift”, spiega Alessandro Gennai, chirurgo estetico a Bologna, specializzato nella tecnica dell’endoscopia facciale, “perchè è davvero “minimal” dal punto di vista del trauma, del recupero post-operatorio e del dolore, ma non dal punto di vista dei risultati, perchè come un vero e proprio lifting garantisce un ringiovanimento visibile e soprattutto duraturo”, spiega il chirurgo.

L’intervento, di fatto, è lo stesso del lifting tradizionale. La differenza è che per eseguirlo non è necessario praticare la classica incisione tutt’intorno all’occhio, ma solo alcune piccole incisioni di massimo 1-1,5 cm dietro l’attaccatura dei capelli, attraverso le quali si inserisce una piccola sonda (che funge da telecamera) e gli strumenti per eseguire l’intervento.

Una volta raggiunto il livello sottocutaneo si scollano le fasce del periostio e si riposizionano più in alto, in senso antigravitazionale. La cute non viene mai separata dai tessuti profondi, ma asseconda le trazioni delle fasce muscolari durante tutte le procedure. Cos’, al termine dell’intervento, non c’è alcuna asportazione degli eccessi cutanei, con notevole riduzione del trauma per i tessuti. L’intervento viene svolto in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale, a seconda dell’entità del lifting e dura dalle 2 alle 4 ore. Il trattamento post-operatorio consiste nell’applicazione di una fascia contenitiva per proteggere il viso e ridurre i gonfiori. Si tiene per una settimana.

L’intervento viene eseguito in day hospital, ma se la paziente lo preferisce può passare la notte in oservazione in clinica. La convalscenza ha la durata di circa una settimana e i risultati si aggirano intorno ai 5 anni per un lifting parziale (eseguito cioè in un’area circoscritta del viso) oppure di 8 anni per un lifting completo. Il costo è di 5mila euro per un lifting parziale e di 13mila euro per un lifting completo.

Potresti leggere anche :

    Medicina o chirurgia estetica? Una scelta importante Medicina o chirurgia estetica? Una scelta importante
    Ogni mattina, guardandoci allo specchio dobbiamo fare i conti con lui e il verdetto è spesso inesorabile. Parliamo del viso e in particolar modo degli occhi, che rappresentano anche il nostro... 
    Trattamenti viso per levigare e liftare Trattamenti viso per levigare e liftare
    Contrastano le rughe, danno definizione ai lineamenti e restituiscono luce all’incarnato. Sono i trattamenti che agiscono direttamente sulle problematiche  più comuni della pelle stanca... 
    Il lifting senza bisturi e il viso ha 10 anni in meno Il lifting senza bisturi e il viso ha 10 anni in meno
    Il nuovo anno inizia con l’autuzzo. Archiviati il sole e le giornate sotto l’ombrellone e dimenticata la pelle dorata, riparte il tam tam quotidiano e con esso lo stress che richiede... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica