Trucco Anni Trenta: più naturale e sofisticato

Negli anni Trenta il make-up si fa più sofisticato e si presta attenzione anche ai particolari che prima passavano inosservati come ad esempio il neo che si disegnava su uno specifico punto del viso. L’incarnato rimane chiaro ma meno esasperato rispetto agli anni Venti, quando era d’obbligo avere una carnagione pallida. Adesso la pelle è chiara ma più naturale e le sopracciglia si assottigliano e diventano arcuate come quelle di Greta Garbo (nella foto) o di Marlene Dietrich. Il trucco occhi è più definito ed elegante con ampie sfumature che partono dall’attaccatura delle ciglia, generalmente finte, arrivavando fino alle sopracciglia.

Anche le nuances utilizzate abbandonano i connotati del noir, e si fanno più chiare e naturali. Mentre negli anni Venti era d’obbligo lo smokey nero o blu, adesso la palpebra mobile accoglie tonalità più chiare che si scuriscono solo sull’esterno; il verde e il marrone sono i colori più utilizzati per i make-up serali. In questo periodo viene introdotto per la prima volta il mascara di colore blu. Le guance erano definite considerando per la prima volta, nello specifico la forma e le caratteristiche del viso e i colori più utilizzati erano il prugna tenue e il marrone aranciato.

Le labbra restano rosse, più o meno scure a seconda delle circostanze ma le sue dimensioni aderiscono alla forma naturale. Non più labbra a cuoricino, ma labbra disegnate e colorate tenendo fede alla loro forma originaria. Non si tendeva a ingrandire la bocca, come poi è accaduto successivamente andando sempre alla ricerca del volume e del turgore a tutti i costi, come succede ancora oggi. Negli anni Trenta, ci pensa ancora una volta Max Factor, già noto per aver inventato il fondotinta e la cipria, a lanciare un altro strumento indispensabile per la cura delle ciglia: il piegaciglia. Cominciano ad imporsi i grandi marchi dell’industria cosmetica come Elena Rubinstein, Elisabeth Arden ed Estée Lauder che toccherà il punto massimo del successo nel decennio seguente.

Potresti leggere anche :

    Trattamento naturale anti-età last minute Trattamento naturale anti-età last minute
    Spianare le rughe, affinare i pori e levigare la pelle. E’ il sogno di tante ma spesso non abbiamo a disposizione tanto tempo, e le possibilità economiche per rivolgerci alla visagista... 
    Nostalgia Anni 80: gli Spandau Ballet Nostalgia Anni 80: gli Spandau Ballet
    Nota band britannica che raggiunse il successo negli anni Ottanta, gli Spandau Ballet sono capitanati dal carismatico Tony Hadley entrato nel gruppo alla fine degli anni Settanta e noto per... 
    Trucco correttivo: diamo volume alle labbra Trucco correttivo: diamo volume alle labbra
    Grazie al make-up possiamo giocare e scoprire che alcuni difetti possono anche trasformarsi in pregi, se conosciamo le tecniche giuste per esaltarli. Oggi parliamo delle labbra e delle strategie... 
    Il Trucco Anni Venti: pelle di panna e labbra di fuoco Il Trucco Anni Venti: pelle di panna e labbra di fuoco
     Il trucco anni Venti era condizionato da esigenze cinematografiche , visto che il cinema era ancora muto e le immagini apparivano in bianco e nero. Il pubblico aveva l’esigenza di leggere... 
    Il lifting senza bisturi e il viso ha 10 anni in meno Il lifting senza bisturi e il viso ha 10 anni in meno
    Il nuovo anno inizia con l’autuzzo. Archiviati il sole e le giornate sotto l’ombrellone e dimenticata la pelle dorata, riparte il tam tam quotidiano e con esso lo stress che richiede... 

Copyright © 2012 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica