“Asfalto rosso ” con Valentina Melis per dire no alle stragi del sabato sera

La comunicazione al sevizio della società. Testimonial di questo slogan è Ettore Pasculli, regista del film “Asfalto Rosso”, finalizzato all’ammonimento verso tutti quelli che confondono l’avventatezza con il divertimento. La pellicola le cui riprese sono da poco terminate, ha avuto come location Cavaria con Premezzo dove si trova l’Officina Gran Prix service e San Patrignano in provoncia di Rimini e ha tra i protagonisti l’ex gieffino Daniele Santonianni e la showgirl Valentina Melis.

Abuso di alcol e sicurezza stradale sono i temi che hanno ispirato il lungometraggio scritto a quattro mani con il direttore della sezione comunicazione dell’azienda farmaceutica Bayer Daniele Rosa. La storia gravita attorno ad Alex un pilota di Formula Uno che dopo aver festeggiato l’ennesima vittoria, fa ritorno a casa correndo in auto dopo aver alzato ampiamente il gomito.

Ma il destino lo pone di fronte a una dolorosa prova: un incidente causa alla moglie incinta, in auto con lui, la perdita del bambino e lo conduce su una sedia a rotelle. Alex comincia a vedere la vita con un occhio diverso e dopo i problemi giudiziari, l’abbandono della moglie e la sua nuova condizione che non riesce ad accettare, arriva il momento di fare i conti con la banda di scavezzacollo con cui si ubriacava per divertimento. Loro che ridevano e scherzavano con lui quando era ancora un grande campione, lo deridono e lo lasciano da solo. Ma in definitiva è lui a non condividere più un modo di vivere che gli ha distrutto la vita. Solo Dalia, la compagna del capobanda gli sta vicino e tra loro nasce un’intesa partiolare. Un messaggio sociale molto forte quello a cui si ispira questa pellicola: il divertimento non passa attraverso l’abuso di sostanze e la guida a velocitò sostenuta.

Il film, sarà presentato in anteprima a a Milano e a Rimini in occasione del meeting ma solo il prossimo inverno del 2011 potremo assistere al film in televisione.

Potresti leggere anche :

    La violenza è ereditaria. Dire basta si può La violenza è ereditaria. Dire basta si può
    L’aggressività è un pò come un tratto del viso o una caratteristica del corpo. Si può trasmettere da una generazione all’altra proprio come se fosse un carattere ereditario.... 
    Gli uomini che non piacciono alle donne Gli uomini che non piacciono alle donne
    Abbiamo già parlato di quanto l’uomo possa essere spaventato dalla donna che presenta un certo tipo di caratteristiche. Paradossalmente il timore che un uomo può invece suscitare in... 
    Rossetto rosso: applichiamolo con…le dita Rossetto rosso: applichiamolo con…le dita
    Anche per i make-up artist più esperti applicare il rossetto rosso, rappresenta una vera e propria sfida. Questo perchè essendo un colore molto vivace e intenso, tende a sbavare facilmente... 

Copyright © 2010 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica