Bomboniere per matrimonio, che passione e che idee

Bomboniere per il matrimonio : non possono assolutamente mancare, sono il ricordo della cerimonia che lasciamo ai nostri invitati, sono una vera e propria passione .
La parola bomboniera, intanto, deriva dal francese “bombonière” che si rifà immediatamente a “bonbon”, cioè dolce, scatola per contenere dolci .
E così le bomboniere diventano i nostri piccoli, eleganti, originali contenitori di confetti da offrire a chi ha condiviso con noi il “giorno più bello della nostra vita” : una sorta di piccolo “incantesimo” teso a far ricordare e rivivere quei momenti straordinari.

Ma per farsi ricordare occorre scegliere l’idea originale, l’idea giusta , che sposi la nostra fantasia con l’originalità e soprattutto con il nostro budget.
Intanto vediamo quali sono le regole : le bomoboniere non vanno mai consegnate agli ospiti prima.
Anzi è usanza, in moltissimi casi, di consegnarle anche 20 giorni dopo la cerimonia : oggi è invalso l’uso di regalarle alla fine della cerimonia riservando la consegna a chi non ha partecipato al ricevimento  a qualche giorno dopo.
In questo modo la consegna delle bomboniere a fine ricevimento crea un altra occasione magica con gli sposi e paggetti che surfano tra i tavoli con il magico cesto o carrellino a regalare la loro bomboniera e a dare e ricevere saluti.
Un altro errore che andrebbe evitato è quello di diversificare troppo le bomboniere destinate a gruppi di invitati diversi : dovrebbe essere evitato, per quanto possibile , destinare ai genitori e ai parenti stretti un tipo di bomboniera, mentre ad amici e parenti lontani un altro tipo.
Meglio un solo tipo di bomboniera  magari diversificato nel confezionamento : in questo modo sarà risalata la nostra fantasia e il nostro gusto.

Per la scelta la fantasia non conosce limiti : dal cristallo di Murano , alla porcellana di Limoges o di Capodimonte, da oggetti in argento o piccole sculture in legno o pietra particolare.
La moda preferisce anche portachiavi eleganti e personalizzati , portasigarette, tagliasigari, originali penne, ma anche oggetti vintage.
Tutto dipende dal vostro budget : ad esempio , per gli amanti dell’antiquariato, piccoli ed originali pezzi di antiquariato come piccoli orologi d’altri tempi, oppure porcellana di Meissen , portapenne con tanto di inchiostro e penna d’oca ecc.

Ricordate solo che se optate per una scelta originale il tempo necessario alla reperibilità quasi sempre è maggiore.
Per il confezionamento affidatevi a un esperto o un negozio specializzato : la bomboniera è bella, ma se confezionata a regola d’arte sarà ancora più bella.
Scegliete i confetti della qualità migliore : tradizionalmente la forma è quella ovale e il loro cuore deve essere di mandorla, ma ci sono scelte alternative come a forma di cuore con ripieno di cioccolato ad esempio.
Ricordate, per inciso, che il confezionamento, quindi scatola, nastrini, fiorellini, velo, dovranno essere sempre in sintonia con l’oggetto e , possibilmente, con il vestito della sposa.
Non dimenticate il bigliettino ricordo : generalmente viene fatto collocare non appena si apre il sacchetto dei confetti . Purtroppo spesso lo si usa collocare in fondo : in questo modo diventa introvabile e poco elegante, oltre al rischio che si rovini.

Per i confetti c’è anche l’usanza che al termine del ricevimento gli sposi, ancora vestiti da cerimonia, distribuiscono confetti sciolti su un vassoio e con un chucchiaio d’argento : solo quando saranno in abiti “da viaggio” poi provvedono alla vera distribuzione delle bomboniere.
Esiste anche l’idea di avere la cosidetta torta di bomboniere : ogni confezione ha la forma di una fetta e formano una torta . Gli sposi preleveranno le singole “fette” consegnandole agli invitati.
Ricordate che anche il cesto o il carrellino destinati a contenere le bomboniere da distribuire, hanno un importanza fondamentale.
Devono essere semplici da maneggiare, eleganti e devono richiamare la confezione delle bomboniere.

Un ultimo accorgimento : spesso i negozi specializzati usano mettere la propria etichetta adesiva in bella mostra sulle bomboniere : è vostro diritto chiedere di non metterlo o di farlo in modo discreto , magari sul fondo dello scatolino , o sotto l’oggetto ( mai nel velo che contiene i confetti! ).
Purtroppo questa usanza, spesso, risulta fastidiosa con quel bollino appiccicato in bella vista , quasi che il matrimonio fosse del negoziante.
Ricordate che permettere di appiccicarlo è una vostra concessione e non è obbligatorio.

Potresti leggere anche :

    Fiera Roma Sposa 2013: l’abito al 1° posto Fiera Roma Sposa 2013: l’abito al 1° posto
    Le follie da organizzazione da matrimonio, con la crisi che imperversa, sembrano quasi un miraggio. Eppure girovagando presso per gli stand della Fiera Roma Sposa, è possibile ammirare abiti... 
    Il servizio fotografico per il matrimonio Il servizio fotografico per il matrimonio
    Uno dei capitoli più importanti di un matrimonio è il servzio fotografico . Il servizio fotografico non è solo l’istantanea di un momento di felicità, ma diventa lo scrigno dei ricordi... 
    Partecipazioni per un matrimonio, come farle Partecipazioni per un matrimonio, come farle
    Uno dei primi pensieri dei futuri sposi va a come annunciare il proprio matrimonio : è il giorno più bello della loro vita e ognuno vuole che sia unico e indimenticabile. La tradizione vuole... 
    Il giorno del Matrimonio, idee per risparmiare Il giorno del Matrimonio, idee per risparmiare
    Nonostante la crisi , i matrimoni fanno parte sempre di quelle cerimonie che hanno un costo considerevole e su cui non si è disposti a risparmiare ritenendo, a torto, che un risparmio possa... 
    Addobbi e decorazioni per il giorno del matrimonio Addobbi e decorazioni per il giorno del matrimonio
    L’idea fissa di ogni coppia di sposi è quella di un ricevimento originale che resti nei ricordi degli ospiti. Si desidera che amici e parenti non solo partecipino con la massima intensità... 

Copyright © 2010 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica