L’alopecia femminile dalle cause alle cure, si può guarire

Sono 11 milioni gli italiani che soffrono di caduta precoce di capelli, o perlomeno del diradamento degli stessi, e circa la metà sono rappresentate da donne.
Mentre nell’uomo la calvizie generalmente è irriversibile, nelle donne , l’alopecia, è curabile .
Intanto è utile sapere le maggiori cause che in linea di massima possono essere riconosciute in stress, mancanza di ferro, capelli tormentati da vari tipi di pettinature stressanti, diete dimagranti, allattamento, gravidanza, squilibri ormonali : queste alcune delle cause della calvizie femminili.
Una della maggiori cause è sicuramente lo stress che induce un aumento della pressione del sangue che interferisce con il ciclo vitale dei capelli , ma anche il sole, o meglio, l’esposizione prolungata e incontrollata, può dare origine allo spiacevole fenomeno che in genere inzia con un diradamento dei capelli a partire dal centro della testa .
Non di rado l’alopecia compare subito dopo la menopausa, quando gli ormoni estrogeni cedono il passo a quelli maschili , oppure in seguito a una drastica dieta, a una gravidanza  caratterizzata da stress e carenza di ferro.
In effetti si tratta più che di calvizie vere e propria di un forte diradamento dei capelli .
Nell’alopecia psicogena, come si usa definire quella da stress, spesso basta rimuovere le cause per ottenere dei miglioramenti significativi : non è semplice, perchè spesso le cause sono concomitanti e svariate.
Ad esempio rapporti familiari, ambiente di lavoro, forti sconvolgimenti emotivi in cui possono rientrare un divorzio, una separazione, un grave lutto, sono tutte componenti che possono concorre da soli o insieme allo stress che origina il fenomeno.
Da non trascurare anche l’alimentazione, spesso poco curata e inadeguata.

Quali cure per l’alopecia?

Se da un lato il fenomeno, soprattutto per la donna, appare preoccupante e particolarmente temuto per le sue implicazioni sull’aspetto , dall’altro lato si devono registrare ottime speranze di cura e guarigione.
Recentemente l’uso di un ormone estrogeno, e più esattamente il ” 17 alfa estradiolo “  , sta fornendo un ottima casistica di guarigioni : l’ormone viene associato a idrocortisone e minoxidil.
In realtà , soprattutto nei casi di alopecia post menopausa, la ricerca ha confermato che non è  solo l’aumento degli ormoni maschili a provocarla, ma anche e soprattutto una diminuzione di quello femminile.
E che l’ormone ” 17 alfa estradiolo ” sia più che una speranza per la guarigione della alopecia femminile lo dimostrano anche alcuni studi presentati al recente XXXI Congresso nazionale Sime, Società italiana medicina estetica : perchè dall’alopecia si guarisce.

Potresti leggere anche :

    Fitoterapia: il benessere viene dalle piante Fitoterapia: il benessere viene dalle piante
    E’ una pratica medica che sfrutta le proprietà terapeutiche delle piante, l’ideale per chi preferisce ricorrere ai rimedi naturali. E in effetti la natura si rivela un vero e proprio... 
    Cure personalizzate in base al genere Cure personalizzate in base al genere
    Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere. Questo titolo di un celebre saggio di qualche anno fa spiega benissimo le diversità fra l’universo maschile e quello femminile, due pianeti... 
    Stop alle irritazioni intestinali: i rimedi “verdi” Stop alle irritazioni intestinali: i rimedi “verdi”
    Per tanto tempo la “colpa” del colon irritabile è stata data soprattutto allo stress. Studi recenti dicono che è legato a un’infiammazione in prossimità delle terminazioni... 
    Gli uomini spaventati dalle donne Gli uomini spaventati dalle donne
    Non è raro incontrare donne che, forse influenzate da esperienze passate, hanno un certo timore di rapportarsi ancora ad un uomo. Ma anche l’uomo ha paura della donna, anche se in maniera... 
    Bambini obesi : rischi , prevenzione e cure Bambini obesi : rischi , prevenzione e cure
    Il problema dell’ obesità ormai è stata definita come una nuova “epidemia” visto che, secondo i calcoli del European Health report, ad esserne afflitti sono oltre 300 milioni... 

Copyright © 2010 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica