La lista nozze è conveniente, ma attenti alle regole

Una delle preoccupazioni dei futuri sposi è quello di approntare una lista nozze che davvero sia utile per loro e conveniente per amici e parenti che vorranno allietare l’evento con un regalo.
Prima di dare un veloce sguardo alle varie possibilità e idee, diciamo subito che c’è un errore di fondo che i promessi sposi dovrebbero evitare assolutamente : quello di inserire nell’invito alla cerimonia, la cosidetta “partecipazione”, il classico bigliettino con il riferimento al negozio dove si è scelti  la propria lista. Nulla di più errato, contrario ad ogni norma del galateo e non sempre recepita favorevolmente dagli invitati.
Saranno infatti questi ultimi, se lo credono, ad informarsi se esiste una lista di nozze e in quale negozio.

Premesso questo, diciamo che la lista di nozze può essere fatta anche presso un agenzia di viaggio : gli invitati potranno così “partecipare” al viaggio.
Ma ricordatevi che è di cattivo gusto e anacronistico fissare una quota minima di partecipazione e informarsi poi delle quote regalate.
Sarà l’agenzia di viaggi a consigliare agli invitati la giusta proporzione lasciando scegliere liberamente la quota di partecipazione di ognuno.

Se la lista di nozze invece è presso uno o più negozi di casalinghi, ricordate di non creare molte liste : sono molto conveniente le liste online che prevedono, in realtà, un unica lista distribuita su più negozi.
In questo modo l’invitato che decide di scegliere un regalo può spuntare online il regalo prescelto e ricevere le indicazioni del negozio presso il quale si trova.
Se optate per la lista online , evitate di fare liste supplementari che non si integrino completamente con questa.

Ricordate che la lista di nozze deve essere progettata in base al numero degli invitati : non deve essere troppo lunga ne troppo breve, ma esattamente calibrata sul numero degli invitati e sulle vostre esigenze.
In questo modo non si rischia di avere liste incomplete, quesi sempre quelle troppo lunghe, o liste esaurite in breve che lasciano poi alla fantasia degli invitati la scelta.

Un altro errore da evitare è quello di aprire un conto corrente come lista di nozze : recentemente alcune coppie hanno addirittura scelto la comoda postpay che ha il vantaggio di poter ricevere versamenti anonimi e quindi non riconducibili agli invitati.
Se è vero , come è vero, che ancora in moltisismi matrimoni sopravvive l’usanza per gli invitati di reagalare la cosidetta “busta” , cioè un regalo in denaro , e che questa “usanza” è preferita dai futuri sposi, questa dovrebbe essere evitata perchè ha troppo il sapore di una sottoscrizione e spesso genera sacrifici da parte degli invitati e malumori nei futuri sposi.

Anche per gli invitati ci sono delle regole che è sempre bene conoscere e seguire.
Gli invitati devono comprendere che un reagalo è un regalo, non il semplice bilanciamento del costo , ad esempio, del pranzo o della cena.
E’ bene dunque che il regalo sia superiore al presunto costo sostenuto dagli sposi : non è obbligatorio ma è elegante e di buon senso.
Se si è invitati con l’intera famiglia costituita, ad esempio, di 4 componenti, e si presume che il pranzo costi 130 euro a testa, sarà bene proporsi con un regalo che non abbia un costo inferiore ai 500 euro.

Ancora gli invitati dovrebbero sempre informarsi della lista di nozze e attenersi e uniformarsi a questa : alcuni “furbi” corrono per primi ai negozi nella speranza di scegliere i regali meno costosi.
Nulla lo vieta ma non è il miglior stile per fare gli auguri agli sposi.
Se si sceglia un regalo di molto inferiore al costo sostenuto dai promessi sposi, si rischia di rimediare una figuraccia che, vi assicuriamo, resta abbastanza indelebile.
Evitate anche reglai fuori lista , e se proprio non potete, per varie ragioni, attenervi alla lista, cercata di informarvi presso i genitori degli sposi, o presso i loro amici intimi, se il regalo al quale avete pensato possa essere gradito e soprattutto intonarsi all’arredamento e ai gusti degli sposi.

Spesso nelle liste di nozze si ritrovano regali a cui  è possibile concorrere in più invitati : ad esempio un servizio di piatti.
Se notate che questo è stato già regalato per metà, cercate di completarlo piuttosto che far ricadere la scelta su qualche altro regalo.
E’ buona norma infatti fare in modo che i regali siano completati : meglio un reagalo non soddisfatto che un regalo offerto per metà e non finito che costringerebbe gli sposi ad accollarsi il residuo della spesa.

Se la lista di nozze è anche in un agenzia di viaggi è buona norma per gli invitati non informarsi di quanta gente abbia già contriuito e con quanto : in genere è poi l’agenzia a comunicare i nomi delle persone che hanno partecipato agli sposi e, in qualche occasione, a rilasciare all’invitato una sorta di cartolina che può essere utilizzata anche come cartoncino d’auguri da dare agli sposi che così capiranno qual’è stato il vostro regalo.

Potresti leggere anche :

    Le nozze tra tradizione e nuove tendenze: il sogno è anche social Le nozze tra tradizione e nuove tendenze: il sogno è anche social
    Non c’è innovazione tecnologica che tenga. Il matrimonio resta tuttora ancorato alla più classica delle tradizioni. Montagne di taffetà, piogge di organza e fiumi infiniti di pizzo,... 
    Matrimonio e stile: evitiamo gli errori Matrimonio e stile: evitiamo gli errori
    Il mese di maggio corrisponde spesso a quello in cui è stabilita la data delle nozze. Un giorno indimenticaile che per essere ricordato con piacere sia dai suoi protagonisti che dagli invitati,... 
    Fiera Roma Sposa 2013: l’abito al 1° posto Fiera Roma Sposa 2013: l’abito al 1° posto
    Le follie da organizzazione da matrimonio, con la crisi che imperversa, sembrano quasi un miraggio. Eppure girovagando presso per gli stand della Fiera Roma Sposa, è possibile ammirare abiti... 
    Il singhiozzo nel neonato, meglio stare attenti Il singhiozzo nel neonato, meglio stare attenti
    Il singhiozzo è provocato dal diaframma, meglio, da una sua rapida contrazione, in occasione di particolari episodi : come negli adulti, anche nel neonato si manifesta in seguito , per esempio,... 
    Partecipazioni per un matrimonio, come farle Partecipazioni per un matrimonio, come farle
    Uno dei primi pensieri dei futuri sposi va a come annunciare il proprio matrimonio : è il giorno più bello della loro vita e ognuno vuole che sia unico e indimenticabile. La tradizione vuole... 

Copyright © 2010 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica