La dieta in gravidanza , errori da non fare

Nella gravidanza uno dei primi pensieri va all’alimentazione e alla dieta da seguire.
“Mangiare per due” è il consiglio che parenti e amici offrono a profusione confondendo non poco le idee alla futura mamma che, effettivamente, sente aumentare l’appetito e quindi lo relazione con il dover mangiare per lei e per il bambino che porta nel grembo.
Sfatiamo subito questa comune credenza : la donna in gravidanza ha un fabbisogno, in termini di apporto calorico, di sole 200/300 calorie in più al giorno, quindi nessun raddoppio, nessuna necessità di mangiare il doppio.

E’ opportuno, invece, che la donna in gravidanza curi molto più la qualità dell’alimentazione e soprattutto la selezione di quegli alimenti utili da quelli inutili o addirittura dannosi.
Innazitutto sarà il caso di fare una breve storia delle diete seguite precedentemente e valutare meglio quella da seguire attualmente.
Ad esempio una donna che ha seguito, precedentemente alla gravidanza, una dieta ipocalorica sbilanciata, avrà un fabbisogno diverso di alcuni fattori nutrizionali specifici.
Vale la regola che è meglio una dieta ipercalorica che una ipocalorica e ricordate , per inciso, che il periodo immediatamente prima , e durante, la gravidanza è il periodo peggiore per fare diete dimagranti o sbilanciate.

Se consideriamo che l’aumento di peso , per una donna di media corporatura, durante i 9 mesi della gravidanza arriva in media a 10/12 Kg , si conferma il dato , precedente stimanto, di un maggior apporto calorico giornialiero che non supera le 300 calorie.
Poi, ovviamente, il medico che segue la donna incinta determinerà, in base a una molteplicità di fattori, qual’è il peso ideale che in una gravidanza, è bene sottolinearlo, varia da donna a donna.

Un altra regola fondamentale, da non dimenticare mai, è che occorre mangiare regolarmente nel corso della giornata : evitate di saltare un pasto.
Il bambino mangia e cresce durante tutto l’arco della giornata e soffre terribilmente se saltate un pasto oppure se concentrate alcuni alimenti in un solo pasto senza distribuirli adeguatamente nella giornata.
Ricordate, senza mai dimenticarlo un istante, che durante i nove mesi siete voi, e solo voi,  la fonte nutritiva del vostro bambino : ogni singola caloria, proteina, vitamina di cui il bambino ha bisogno, passa per voi e da voi deve essere assunta.

La dieta in gravidanza dovrà prevedere necessariamente l’apporto di frutta, verdure fresce, piselli, cereali , pesce, pollo e latticini a bassissimo contenuto di grassi.
Ad esempio un approfondito studio svedese ha dimostrato come una dieta con assunzione quotidiana di pesce ricco di acidi grassi come , ad esempio, il salmone , serve a ridurre , sensibilmente , i rischi di parti prematuri.
Ricordate che l’altro aspetto che dovete curare è prendervi cura di voi stesse : considerate che dovrete in ogni caso affrontare un sovraffaticamento per tutto il periodo di gravidanza e per il parto.
Una dieta “povera”, magari per quella segreta paura di “ingrassare” oltremodo, può ingenerare anemie e pre-eclampsia .
La dieta per la donna incinta prevede apporto di sali naturali contenuti nella frutta e nella verdura , in particolare pomodori e banane, mentre si eviterà l’assunzione di sali aggiunti
Ricordate che per evitare chili in più, da smaltire dopo il parto, impone una dieta ricca ed equilibrata dal punto di vista proteico e vitaminico, e povera dal punto di vista di calorie.
Ci sono infatti alimenti che a fronte di un modesto apporto di calorie, sono vere miniere di tutti quei principi nutritivi di cui si ha necessità in gravidanza.

Vedremo , settimana dopo settimana, mese dopo mese, quali sono i principi nutritivi e i piccoli trucchi per avere una sana alimentazione che non ci faccia prendere chili oltre il necessario.

Potresti leggere anche :

    Gravidanza e fattori di rischio Gravidanza e fattori di rischio
    Sono numerosi i fattori da cui bisogna stare alla larga quando si affronta la gravidanza. Alcuni farmaci, se somministrati durante questo periodo, possono avere effetto teratogeno, cioè generare... 
    La dieta durante l’adolescenza La dieta durante l’adolescenza
    Ad ogni età corrisponde una dieta su misura. In particolare durante l’adolescenza, periodo dell’età evolutiva in cui l’organismo compie il suo massimo accrescimento, è necessario... 
    Memoria e dieta: no alle calorie in eccesso Memoria e dieta: no alle calorie in eccesso
    La salsa sull’arrosto, il cornetto con il cappuccini, un pezzetto di cioccolata. Chi non ha mai ceduto alle piccole tentazioni a tavola? Eppure bisognerebbe fare attenzione. Non solo per... 
    In gravidanza salumi e carne cruda , evitiamoli In gravidanza salumi e carne cruda , evitiamoli
    Abbiamo parlato di corretta alimentazione e di dieta estrememente equilibrata per la donna incinta : l’altro aspetto da conoscere è quello dei cibi da evitare, vuoi per una ragione vuoi... 
    L’alimentazione in gravidanza , cose di cui abbiamo bisogno L’alimentazione in gravidanza , cose di cui abbiamo bisogno
    Una delle preoccupazioni principali di una donna incinta è, o perlomeno dovrebbe essere, quella di seguire una dieta con alla base un alimentazione sana, nutriente ed euilibrata allo scopo. Sfatata... 

Copyright © 2010 Donna pratica · Tutti i diritti riservati · Un idea DonnaPratica